Spari contro carabinieri a Marsala, grave maresciallo

Era appostato con un collega vicino a una serra usata per la coltivazione di marijuana

Spari contro carabinieri a Marsala, grave maresciallo
 carabinieri auto - fb

Roma - Un maresciallo dei carabinieri è stato ferito gravemente da un colpo d'arma da fuoco a Marsala (Trapani) ed è ora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Civico di Palermo dov'è stato trasferito in mattinata con l'elisoccorso. Il sottufficiale, che ha 53 anni, è stato colpito alla schiena ieri sera mentre era appostato assieme a un collega nei pressi di una serra utilizzata per la coltivazione di marijuana nelle campagne tra le contrade Ciavolo e Ventrischi. Sconosciuti hanno sparato ripetutamente contro i due militari e un proiettile ha raggiunto il maresciallo alle spalle. Soccorso dal commilitone, è stato tarsportato nell'ospedale "Paolo Borsellino" di Marsala, da dove stamattina è stato trasferito a Palermo per essere sottoposto a un intervento chirurgico. Indagano gli stessi carabinieri. L'ipotesi piu' accreditata è che a sparare siano stati i responsabili della piantagione indoor di cannabis, che adesso è stata sottoposta a sequestro. (AGI)