Sicilia: Guerini, governo si regge su Pd e senza non va avanti

(AGI) - Palermo, 8 lug. - Il confronto tra il presidente dellaRegione siciliana Rosario Crocetta e il Pd "si risolve con unagrande assunzione di responsabilita' da parte di tutti". Cosi'a Palermo il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini, al suoarrivo nell'albergo dove si riunisce la direzione regionale delpartito dopo le tensioni tra il governatore e l'area guidatadal segretario regionale Fausto Raciti. "Siano chiamati -haproseguito Guerini- a essere all'altezza della sfida che cihanno consegnato gli elettori in Sicilia, di portare come Pd ilnostro contributo nell'azione di governo per renderlo piu'forte e completare

(AGI) - Palermo, 8 lug. - Il confronto tra il presidente dellaRegione siciliana Rosario Crocetta e il Pd "si risolve con unagrande assunzione di responsabilita' da parte di tutti". Cosi'a Palermo il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini, al suoarrivo nell'albergo dove si riunisce la direzione regionale delpartito dopo le tensioni tra il governatore e l'area guidatadal segretario regionale Fausto Raciti. "Siano chiamati -haproseguito Guerini- a essere all'altezza della sfida che cihanno consegnato gli elettori in Sicilia, di portare come Pd ilnostro contributo nell'azione di governo per renderlo piu'forte e completare processo di riforme". Ma sara' necessario un rimpasto di giunta come chiedono inmolti? "Questa -ha risposto Guerini- e' una valutazione checompete innanzitutto al Pd regionale e al presidente dellaRegione. Sta a loro fare queste valutazioni. Mi auguro che cio'avvenga in un quadro di collaborazione e di unacorresponsabilita' che e' necessaria perche' i problemi cheabbiamo di fronte sono molto ardui". Secondo Guerini non cisono "tensioni particolari ma c'e' un dibattito molto forte.C'e' l'esigenza -ha aggiunto- di capire che bisogna fare unosforzo insieme. Da parte del Pd c'e' la necessita' -haconcluso- di esser sempre piu' consapevoli che su di noi siappoggia una parte del governo di questa regione e da parte ditutti gli altri interlocutori di considerare che senza il Pdnon si va da nessuna parte". (AGI).