Sicilia: Faraone, commissari e impugnative contro immobilismo

(AGI) - Palermo, 5 ott. - La Sicilia, da sempre considerataterra dell'immobilismo e delle poltrone, da' ancora una voltaprova di se': dal proprio orticello non ci sischioda.Burocrazia su burocrazia che rallenta il sistema invecedi snellirlo. Sembra che le riforme che il governo nazionalesta facendo non abbiano presa in questa terra. Ma non cirassegneremo. Combatteremo con commissariamenti, impugnative,provvedimenti e qualsiasi altro strumento necessario ilconservatorismo di alcuni sindacati e di una certa politica. Leriforme non possono fermarsi a Reggio Calabria. E'inammissibile e non lo permetteremo". Lo scrive su Facebook ilsottosegretario all'Istruzione,

(AGI) - Palermo, 5 ott. - La Sicilia, da sempre considerataterra dell'immobilismo e delle poltrone, da' ancora una voltaprova di se': dal proprio orticello non ci sischioda.Burocrazia su burocrazia che rallenta il sistema invecedi snellirlo. Sembra che le riforme che il governo nazionalesta facendo non abbiano presa in questa terra. Ma non cirassegneremo. Combatteremo con commissariamenti, impugnative,provvedimenti e qualsiasi altro strumento necessario ilconservatorismo di alcuni sindacati e di una certa politica. Leriforme non possono fermarsi a Reggio Calabria. E'inammissibile e non lo permetteremo". Lo scrive su Facebook ilsottosegretario all'Istruzione, Davide Faraone, parlamentarePd, attaccando il governo Crocetta dopo l'ultima impugnativadel Consiglio dei ministri che questa volta censura la riformadelle province. (AGI) .