Sicilia: Crocetta, dialogo con tutti e non mi dimettero' mai

(AGI) - Palermo, 24 set. - "Chi si tira fuori dal governo e lofa dal primo giorno del mio insediamento non mi puo' accusaredi offrire una disponibilita' al confronto all'opposizione. Hol'obbligo di avere una maggioranza e sono costretto a discuterecon chi dice di volerlo fare. Dico con chiarezza che non honessuna intenzione di andare a casa". Lo ha detto il presidentedella Regione siciliana Rosario Crocetta nelle suedichiarazioni all'Ars sulle turbolenze che da mesi interessanola sua maggioranza e in particolare il Pd. "Sono provato alle piu' grandi sofferenze e - ha aggiunto -

(AGI) - Palermo, 24 set. - "Chi si tira fuori dal governo e lofa dal primo giorno del mio insediamento non mi puo' accusaredi offrire una disponibilita' al confronto all'opposizione. Hol'obbligo di avere una maggioranza e sono costretto a discuterecon chi dice di volerlo fare. Dico con chiarezza che non honessuna intenzione di andare a casa". Lo ha detto il presidentedella Regione siciliana Rosario Crocetta nelle suedichiarazioni all'Ars sulle turbolenze che da mesi interessanola sua maggioranza e in particolare il Pd. "Sono provato alle piu' grandi sofferenze e - ha aggiunto -ho la percenzione del dolore molto lenta. Con un osso staccatocontinuo a stare in piedi e a lavorare. Ho un livello diresistenza al dolore che e' inimmaginabile. Non mi mettero' daparte ne' per adesso ne' per il futuro". Il segretario cuperliano Fausto Raciti recentemente hadichiarato conclusa la fase del sostegno all'esecutivo. Ilgovernatore vuole lanciare all'Ars un dialogo sulle riforme."Dall'opposizioone - ha proseguito - ho avuto attacchi menopesanti che dalla maggioranza, dove ho registrato unesasperazione dei toni contro me". (AGI).