Sicilia: Crocetta contrattacca, io combattente e nessuno mi ferma

(AGI) - Palermo, 1 lug. - "Il nostro lavoro continuera' nelgoverno o nella societa', nonostante che in tanti,consapevolmente o inconsapevolmente, tentano di mettere indiscussione il primo governo - eccettuate alcune brevissimeesperienze come quella di Mattarella - che dal '46 in poi haavviato una lotta senza precedenti all'interno al sistemamafioso che si e' insidiato all'interno della Regionesiciliana". Passa cosi' al contrattacco, via Facebook, ilpresidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, sottoassedio dopo le dimissioni di tre assessori in pochi giorni,ultima Lucia Borsellino, responsabile della Salute, ebersagliato dalle opposizioni mentre un deputato

(AGI) - Palermo, 1 lug. - "Il nostro lavoro continuera' nelgoverno o nella societa', nonostante che in tanti,consapevolmente o inconsapevolmente, tentano di mettere indiscussione il primo governo - eccettuate alcune brevissimeesperienze come quella di Mattarella - che dal '46 in poi haavviato una lotta senza precedenti all'interno al sistemamafioso che si e' insidiato all'interno della Regionesiciliana". Passa cosi' al contrattacco, via Facebook, ilpresidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, sottoassedio dopo le dimissioni di tre assessori in pochi giorni,ultima Lucia Borsellino, responsabile della Salute, ebersagliato dalle opposizioni mentre un deputato del Pd staraccogliendo le firme per sfiduciare il governatore. Crocettascrive che "tale lotta, per quel che mi riguarda, non cifermera', di fronte a nulla. Sono di lunga resistenza e nessunoriuscira' a piegarmi fino a quando riterro' che esistono imargini per portare dall'interno dell'amministrazione regionaletale battaglia", assicura il presidente, che rincara: "Io sonoun combattente e i combattenti possono perdere alcunebattaglie, ma non rinunciano a vincere la guerra, dall'internoo dall'esterno. Niente e nulla mi faranno desistere daldifendere la Sicilia dal malaffare". (AGI) .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it