Sicilia: Ardizzone, su imposte a Regione da oggi non piu' fessi

(AGI) - Palermo, 5 dic. - "Nonostante raffiniamo il 40% delfabbisogno italiano di petrolio, non ci vengono versate leaccise che dovrebbero derivare dal consumo della benzina inSicilia, mentre questo diritto e' riconosciuto alle altreregioni a Statuto speciale. Ora, saremo anche sicilianisporchi, brutti e cattivi, ma sicuramente da oggi non siamopiu' fessi". Lo afferma il presidente dell'Ars GiovanniArdizzone parlando al tavolo con i parlamentari nazionali e deicomponenti della commissione paritetica, da lui stessoconvocato per riaprire in parlamento il dibattito sui testi diriforma dello Statuto siciliano in particolare sullasoppressione dell'articolo 36

(AGI) - Palermo, 5 dic. - "Nonostante raffiniamo il 40% delfabbisogno italiano di petrolio, non ci vengono versate leaccise che dovrebbero derivare dal consumo della benzina inSicilia, mentre questo diritto e' riconosciuto alle altreregioni a Statuto speciale. Ora, saremo anche sicilianisporchi, brutti e cattivi, ma sicuramente da oggi non siamopiu' fessi". Lo afferma il presidente dell'Ars GiovanniArdizzone parlando al tavolo con i parlamentari nazionali e deicomponenti della commissione paritetica, da lui stessoconvocato per riaprire in parlamento il dibattito sui testi diriforma dello Statuto siciliano in particolare sullasoppressione dell'articolo 36 della carta autonomistica.Ardizzone ai membri della commissione paritetica ha chiesto ilmotivo per cui, "come stabilito dalle normativa sul sistematributario in Sicilia non resta nemmeno l'imposta sul consumo".(AGI).