Migranti: terzo sbarco per un 19enne, bloccato dopo fuga a Modica

(AGI) - Ragusa, 14 set. - Non e' mai rassegnato al rimpatrio eper la terza volta e' sbarcato in Sicilia. E' la storia di unegiziano di 19 anni, fuggito dopo l'approdo a Pozzallo, ma chee' stato nuovamente bloccato. Faceva parte del gruppo di 140migranti giunto sabato nel porto pozzallese e ospitato nelcentro di accoglienza della cittadina ragusana. L'egiziano, chesi era finto malato, era stato accompagnato con l'ambulanza del118 presso l'ospedale Maggiore di Modica per gli accertamentimedici. Una volta qui, e' fuggito. Gia' altre due volte aveva raggiunto l'Italia, come e'risulta dai

(AGI) - Ragusa, 14 set. - Non e' mai rassegnato al rimpatrio eper la terza volta e' sbarcato in Sicilia. E' la storia di unegiziano di 19 anni, fuggito dopo l'approdo a Pozzallo, ma chee' stato nuovamente bloccato. Faceva parte del gruppo di 140migranti giunto sabato nel porto pozzallese e ospitato nelcentro di accoglienza della cittadina ragusana. L'egiziano, chesi era finto malato, era stato accompagnato con l'ambulanza del118 presso l'ospedale Maggiore di Modica per gli accertamentimedici. Una volta qui, e' fuggito. Gia' altre due volte aveva raggiunto l'Italia, come e'risulta dai risconti eseguiti dalla Polizia Scientifica che haaccertato che lo straniero sotto altri nomi, era sbarcato unaprima volta a Siracusa, nel luglio del 2013; dopo l'espulsioneera ritornato irregolarmente in Italia il successivo agosto aCatania. Il giovane e' stato individuato dalla polizia in via AldoMoro e accompagnato nella struttura di Pozzallo, dove permarra'fino all'emissione del provvedimento da parte delle autorita'competenti. (AGI).