Mafia: mani boss Palermo su impero alberghiero, sigilli a 3 hotel

(AGI) - Palermo, 19 mar. - Tre alberghi sequestrati nel centrodi Palermo dai finanzieri del Nucleo Speciale di PoliziaValutaria in esecuzioni di provvedimento della Sezione Misuredi Prevenzione del Tribunale, a carico di familiari di MarcelloSbeglia, coinvolti in diverse inchieste di mafia, gia'arrestato nel gennaio 2014, e delle societa' degli imprenditoriPonte, cardini dell'impero dello storico gruppo alberghiero. Ilsequestro, finalizzato alla confisca, riguarda, infatti, tresocieta' che gestiscono l'Astoria Palace Hotel, in viaMontepellegrino, il Grand Hotel Garibaldi, nei pressi delPoliteama, e l'Hotel Vecchio Borgo, nel cuore del quartiere diBorgo Vecchio, oltre alla

(AGI) - Palermo, 19 mar. - Tre alberghi sequestrati nel centrodi Palermo dai finanzieri del Nucleo Speciale di PoliziaValutaria in esecuzioni di provvedimento della Sezione Misuredi Prevenzione del Tribunale, a carico di familiari di MarcelloSbeglia, coinvolti in diverse inchieste di mafia, gia'arrestato nel gennaio 2014, e delle societa' degli imprenditoriPonte, cardini dell'impero dello storico gruppo alberghiero. Ilsequestro, finalizzato alla confisca, riguarda, infatti, tresocieta' che gestiscono l'Astoria Palace Hotel, in viaMontepellegrino, il Grand Hotel Garibaldi, nei pressi delPoliteama, e l'Hotel Vecchio Borgo, nel cuore del quartiere diBorgo Vecchio, oltre alla societa' capogruppo, con un capitalesociale complessivo di circa 7.500.000 euro. L'indagine era nata da rapporti poco chiari fra il gruppoPonte e la famiglia Sbeglia, con particolare riguardo allagestione dell'hotel Garibaldi e all'acquisto da parte delGruppo Ponte di un credito vantato da Sicilcassa nei confrontidegli Sbeglia. L'operazione finanziaria venne fin da subitoritenuta poco credibile e finalizzata a trasferire con partitedi giro liquidita' dal Gruppo Ponte agli Sbeglia. La secondamisura di prevenzione patrimoniale riguarda, invece,personalmente Marcello Sbeglia, gia' colpito da analogoprovvedimento di prevenzione nel 2011 emesso, allora, neiconfronti del padre Francesco Paolo, morto lo scorso anno. AMarcello Sbeglia, questa volta, sulla base delle investigazionisvolte dal Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardiadi finanza, sono stati sequestrati rapporti bancari, postali eassicurativi, un appartamento nel centro storico di Palermo,due locali commerciali in zona Noce, e un'auto per un valore dicirca 500.000 euro. (AGI).