Mafia: albero per capitano Basile in Giardino Memoria a Palermo

(AGI) - Palermo, 30 giu. - Un albero dedicato al capitano deicapianto dei carabinieri Emanuele Basile, ucciso dalla mafianel 1980 a Monreale e' stato piantato questa mattina a Palermonel corso di una cermonia al Giardinod ella Memoria. Presenteil comandante generale dell'Arma, Tullio Del Sette, accolto dalvicepresidente nazionale dell'Unione cronisti, Leone Zingales,e dal presidente della sezione distrettuale di Palermodell'Associazione nazionale magistrati, Matteo Frasca. Ilcapitano Emanuele Basile comandava la compagnia carabinieri diMonreale e aveva indagato sulle famiglie del territorio. Nellanotte del 4 maggio 1980, mentre rincasava con la moglie e lafiglioletta

(AGI) - Palermo, 30 giu. - Un albero dedicato al capitano deicapianto dei carabinieri Emanuele Basile, ucciso dalla mafianel 1980 a Monreale e' stato piantato questa mattina a Palermonel corso di una cermonia al Giardinod ella Memoria. Presenteil comandante generale dell'Arma, Tullio Del Sette, accolto dalvicepresidente nazionale dell'Unione cronisti, Leone Zingales,e dal presidente della sezione distrettuale di Palermodell'Associazione nazionale magistrati, Matteo Frasca. Ilcapitano Emanuele Basile comandava la compagnia carabinieri diMonreale e aveva indagato sulle famiglie del territorio. Nellanotte del 4 maggio 1980, mentre rincasava con la moglie e lafiglioletta dopo la festa patronale, fu assassinato con diversicolpi di pistola. La bambina e la moglie dell'ufficialerestarono miracolosamente indenni. "Il capitano Basile - hadetto il generale Del Sette - e' stato un eroico ufficiale cheha servito il Paese con coraggio, scrupolo, professionalita' eonore". Il Giardino della Memoria, gestito da Unci e Anm, e'"un luogo di cui si deve andare orgogliosi - ha aggiunto DelSette - qui si sta facendo un lavoro importante per nondisperdere la memoria. E bene fanno i promotori ad invitare lescolaresche. I giovani rappresentano il futuro della nostrasocieta' e ricordare le vittime della mafia costituisce senzadubbio un'ottima lezione di vita". Alla cerimonia hannopartecipato, tra gli altri, il comandante interregionale deicarabinieri Culqualber, generale Riccardo Amato, il comandanteregionale dell'Arma, Giuseppe Governale, il sindaco LeolucaOrlando, il presidente della Corte d'Appello, GioacchinoNatoli, il giudice Leonardo Guarnotta, il procuratore aggiunto,Claudio Corselli, il comandante dell'Esercito per la Sicilia,Corrado Dalzini, il questore Guido Longo, il capocentro dellaDia di Palermo, Riccardo Sciuto. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it