Lavoro: "50. 000 posti a rischio", l'ira delle scope a Palermo

(AGI) - Palermo, 10 set. - Scope in mano per spazzare vial'emoraggia di posti di lavoro. Un flash mob messo in attostamane a Palermo dagli addetti al settore pulizia cheeffettuano servizio presso assessorati regionali ed entipubblici e che rischiano di rimanere a spasso. La singolareprotesta e' andata in scena davanti all'Assemblea regionalesiciliana, dove e' stata programmata un'audizione incommissione Lavoro. A rischio, affermano i sindacati e leassociazioni delle imprese, ci sono 50.000 posti. I lavoratorisi fermano a piu' riprese per alcuni minuti, alzando i lorostrumenti di lavoro - le scope -

(AGI) - Palermo, 10 set. - Scope in mano per spazzare vial'emoraggia di posti di lavoro. Un flash mob messo in attostamane a Palermo dagli addetti al settore pulizia cheeffettuano servizio presso assessorati regionali ed entipubblici e che rischiano di rimanere a spasso. La singolareprotesta e' andata in scena davanti all'Assemblea regionalesiciliana, dove e' stata programmata un'audizione incommissione Lavoro. A rischio, affermano i sindacati e leassociazioni delle imprese, ci sono 50.000 posti. I lavoratorisi fermano a piu' riprese per alcuni minuti, alzando i lorostrumenti di lavoro - le scope - al cielo, con l'intento didenunciare "l'immobilismo della politica". Un presidio dioperatori del settore e' stato programmato anche in vialeRegione siciliana. L'iniziativa arriva dopo numerosemanifestazioni e gesti drammatici, come il tentato suicidio diuna donna, nei mesi scorsi, che aveva perso il lavoro. (AGI) .