Estorsioni: "comandiamo noi", esattore arrestato a Palermo

(AGI) - Palermo, 1 lug. - Un esattore del 'pizzo' e' statoarrestato a Palermo dai carabinieri del Nucleo Investigativo,al termine di un'indagine coordinata dalla Dda che ha portatoall'emissione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.Il provvedimento ha colpito Emilio Briamo, 53 anni, accusato ditentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, ai danni di uncommerciante del quartiere Noce. I fatti risalgono al marzoscorso, quando l'indagato si era presentato in un negozio travia Serradifalco e via Noce, e aveva detto al titolare di aversaputo del trasferimento dell'attivita' in altra sede, anchequella ricadente sotto

(AGI) - Palermo, 1 lug. - Un esattore del 'pizzo' e' statoarrestato a Palermo dai carabinieri del Nucleo Investigativo,al termine di un'indagine coordinata dalla Dda che ha portatoall'emissione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.Il provvedimento ha colpito Emilio Briamo, 53 anni, accusato ditentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, ai danni di uncommerciante del quartiere Noce. I fatti risalgono al marzoscorso, quando l'indagato si era presentato in un negozio travia Serradifalco e via Noce, e aveva detto al titolare di aversaputo del trasferimento dell'attivita' in altra sede, anchequella ricadente sotto il controllo della famiglia mafiosadella Noce, chiedendo la "messa a posto": 1.000 euro da pagarea Pasqua e altrettanti a Natale. Le sue parole non lasciavanodubbi: "Ci siamo noi che comandiamo". Briamo, gia' sorvegliatospeciale, e' stato trasferito nel carcere di Pagliarelli. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it