Estorsioni: a Palermo una guida digitale per consumo 'pizzo-free'

(AGI) - Palermo, 24 giu. - La mappa di Palermo e due nuove app:tre nuovi strumenti per scoprire la Palermo pizzo free epraticare il consumo critico, lanciati da Addiopizzo. Una apppermettera' di individuare tutti gli operatori economiciiscritti ad Addiopizzo, cercandoli per categoria merceologica oper quartiere, distinguendoli anche per servizi alle imprese alcliente. Una guida digitale al consumo critico, che si affiancaa quella cartacea. Con la app Addiopizzo sara' possibile ancheseguire il progetto per l'investimento collettivo, individuandoi negozi convenzionati o accedendo all'area personale pervotare il progetto preferito tra quello scelto su

(AGI) - Palermo, 24 giu. - La mappa di Palermo e due nuove app:tre nuovi strumenti per scoprire la Palermo pizzo free epraticare il consumo critico, lanciati da Addiopizzo. Una apppermettera' di individuare tutti gli operatori economiciiscritti ad Addiopizzo, cercandoli per categoria merceologica oper quartiere, distinguendoli anche per servizi alle imprese alcliente. Una guida digitale al consumo critico, che si affiancaa quella cartacea. Con la app Addiopizzo sara' possibile ancheseguire il progetto per l'investimento collettivo, individuandoi negozi convenzionati o accedendo all'area personale pervotare il progetto preferito tra quello scelto su piazzaMagione e quello nel parco della Favorita. Gli altri duestrumenti sono pensati invece per i turisti: una mappa diPalermo, stampata in due versioni, italiano/tedesco eitaliano/inglese, con evidenziati i punti di interessestorico-artistico e le imprese pizzo free; e un'ulteriore app,pensata da Addiopizzo Travel e realizzata gratuitamente da TunDesign. L'applicazione consente di visionare e prenotare leescursioni proposte dal tour operator nato da una costola diAddiopizzo e di scegliere la struttura ricettiva pizzo freepiu' adatta. I nuovi strumenti saranno presentati venerdi' alle11.30 a Villa Niscemi: annunciati il sindaco Leoluca Orlando,il presidente del Senato Pietro Grasso, il procuratoreFrancesco Lo Voi e il commissario antiracket Santi Giuffre'.(AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it