Crisi: nel cuore di Palermo flash mob di 500 #iosonoAlmaviva

(AGI) - Palermo, 15 mar. - Si sono dati appuntamento a piazzaPoliteama oggi pomeriggio i dipendenti del call center Almavivadi Palermo e, tra la sorpresa dei passanti, hanno inscenato unflash mob per salvare i propri posti di lavoro. Cinquecentopersone che si sono 'inchiodate' come statue nel cuore dello'struscio' palermitano e hanno srotolato uno striscione con suscritto #IoSonoAlmaviva, l'hashtag che identifica la loroprecarieta'. In 1.700 rischiano il posto di lavoro per ladecisione di una compagnia telefonica che si serve di Almavivadi delocalizzare all'estero il proprio servizio clienti.Qualche giorno fa una buona

(AGI) - Palermo, 15 mar. - Si sono dati appuntamento a piazzaPoliteama oggi pomeriggio i dipendenti del call center Almavivadi Palermo e, tra la sorpresa dei passanti, hanno inscenato unflash mob per salvare i propri posti di lavoro. Cinquecentopersone che si sono 'inchiodate' come statue nel cuore dello'struscio' palermitano e hanno srotolato uno striscione con suscritto #IoSonoAlmaviva, l'hashtag che identifica la loroprecarieta'. In 1.700 rischiano il posto di lavoro per ladecisione di una compagnia telefonica che si serve di Almavivadi delocalizzare all'estero il proprio servizio clienti.Qualche giorno fa una buona notizia: l'azienda ha rinnovato lapropria commessa con la societa' Almaviva di fronte all'impegnodella societa' ad abbassare le proprie pretese del 14%. Questascelta scongiura al momento i licenziamenti, ma gravera',verosimilmente, nelle tasche dei lavoratori. (AGI).