Corte Conti: Faraone, Regione Sicilia inquietante. Serve big bang

(AGI) - Palermo, 3 lug. - "La situazione della Regione Siciliae' inquietante sui conti e sulle riforme. Dico che ci vorrebbeun 'big bang", una fase simile a quella che stiamo attuando alivello nazionale. La situazione che c'era Italia era simile aquella della Sicilia, ma con l'azione del Governo Renzi adessoc'e' una situazione positiva mentre in Sicilia siamo fermi". Loafferma il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraonecommentando con i giornalisti i rilievi mossi dalla Corte deiConti sul rendiconto generale della Regione Siciliana per il2014. "Spero che classe dirigente siciliana acquisiscaconsapevolezza che la situazione

(AGI) - Palermo, 3 lug. - "La situazione della Regione Siciliae' inquietante sui conti e sulle riforme. Dico che ci vorrebbeun 'big bang", una fase simile a quella che stiamo attuando alivello nazionale. La situazione che c'era Italia era simile aquella della Sicilia, ma con l'azione del Governo Renzi adessoc'e' una situazione positiva mentre in Sicilia siamo fermi". Loafferma il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraonecommentando con i giornalisti i rilievi mossi dalla Corte deiConti sul rendiconto generale della Regione Siciliana per il2014. "Spero che classe dirigente siciliana acquisiscaconsapevolezza che la situazione e' drammatica. Finora questonon c'e' stato", ha aggiunto Faraone. Preoccupazione da partedel Governo nazionale rispetto alla situazione siciliana?"Certo c'e', ma questo non vuol dire restare fermi, ma anzideterminati a essere piu' incisivi dove ci sono livelli dicriticita' massima, e la Sicilia e' uno di quelle punte dicriticita' massima del Paese. La Sicilia ha con il resto delPaese la stessa relazione che l'Italia ha con l'Europa. O e'credibile e coraggiosa nelle riforme, oppure rischia di restareindietro. Non si sta parlando di ricatto, vanno premiati ivirtuosismi. Finora si e' agito con pannicelli caldi, l'ultimalegge di stabilita' e' stata un roba che e' andata incontrotendenza ed e' stata la piu' subita e criticata da quelliche l'hanno votata". (AGI).