Carceri: Ucciardone-Clero 8-3, non basta il vescovo goleador

(AGI) - Palermo, 22 giu. - Non e' bastata una rete dell'arcivescovo Corrado Lore...

(AGI) - Palermo, 22 giu. - Non e' bastata una rete dell'arcivescovo Corrado Lorefice per evitare la sconfitta alla squadra del Clero, rinforzata da tre seminaristi e battuta con il punteggio di 8-3 da quella dei detenuti, allenati da Magda Dimitri. La compagine dell'Ucciardone si e' rilevata molto forte e annoverava nelle sue fila due stranieri, un romeno e un albanese e orchestrata dal regista Emmanuel, un giovane recluso che sta compiendo un cammino in carcere con i volontari del Rinnovamento nello Spirito. "Questa partita e' stata una opportunita' bella anche - ha affermato l'arcivescovo - perche' abbiamo notato che nel volto delle persone detenute c'era la gioia di sentirsi ricordati da qualcuno, quale segno di prossimita' e di speranza. Loro sanno che se sono qui ci sara' anche un motivo, dovuto alla loro vita segnata dalla fragilita' e al contempo hanno bisogno si sapere che c'e' possibilita' di riscatto". Le altre due reti per il Clero, sono state siglate da don Massino Pernice che si e' incuneato nelle maglie della difesa di casa ed ha trafitto il portiere con due fendenti imparabili. Nel computo delle occasioni da rete, anche una traversa colta dal funambolo della squadra dell'Arcidiocesi don Dario Chimenti. Da segnalare l'ottima prova del portiere Sergio Matranga che ha salvato piu' volte la sua rete con interventi prodigiosi. La partita di calcio disputata al carcere dell'Ucciardone e' stata organizzata in occasione e nello spirito del Giubileo della misericordia lunedi' scorso. La direttrice della casa circondariale, Rita Barbera aveva accolto l'iniziativa del personale e dei volontari della diocesi quale segno di integrazione e di amore verso i reclusi. "E' stata una Giornata diversa per la particolarita' dei protagonisti scesi in campo - ha detto - che hanno sentito il bisogno di un contatto diretto con le persone recluse. Lo sport oggi e' divenuto protagonista per i nostri detenuti". Al termine dell'incontro uno scambio di regali: don Corrado ha donato ai reclusi le divise complete per due squadre ed e' stato ricambiato con uno sgabello dipinto sullo stile dei maestri carrettieri siciliani. Questa la formazione del Clero dell'Arcidiocesi di Palermo: Sergio Matranga, Angelo Giudice, Marco Vaglica, Emanuele Crivello, Roberto Ciulla, Lorenzo Iacono, Pino Grasso, Danilo Ragolia, Roberto Ciulla, Massimo Schiera, Dario Chimenti, Corrado Lorefice, Massimo Pernice. Assistente spirituale Salvatore Biancorrosso. Arbitro Mario Chifari. (AGI)
Mrg