Ambiente: mare inquinato nel Messinese, sindaco denunciato

(AGI) - Messina, 25 giu. - Polizia e Capitaneria di porto,coordinate dalla Procura della Repubblica di Patti, hannosequestrato il depuratore del Comune di Oliveri (Messina).Denunciato sindaco e funzionari comunali per omissione d'attid'ufficio e danneggiamento aggravato delle acque marine. Leanalisi eseguite dall'Arpa, infatti, hanno riscontrato anomalilivelli batteriologici superiori di oltre il doppio al limitefissato. Ispezioni subacquee hanno anche accertato che lacondotta sottomarina del depuratore risulta rotta, conconseguente scarico del refluo sotto costa, ad appena diecimetri dalla battigia, in corrispondenza della foce del torrenteElicona, in un'area sottoposta a vincolo paesaggistico. Le

(AGI) - Messina, 25 giu. - Polizia e Capitaneria di porto,coordinate dalla Procura della Repubblica di Patti, hannosequestrato il depuratore del Comune di Oliveri (Messina).Denunciato sindaco e funzionari comunali per omissione d'attid'ufficio e danneggiamento aggravato delle acque marine. Leanalisi eseguite dall'Arpa, infatti, hanno riscontrato anomalilivelli batteriologici superiori di oltre il doppio al limitefissato. Ispezioni subacquee hanno anche accertato che lacondotta sottomarina del depuratore risulta rotta, conconseguente scarico del refluo sotto costa, ad appena diecimetri dalla battigia, in corrispondenza della foce del torrenteElicona, in un'area sottoposta a vincolo paesaggistico. Leanalisi della acque marine hanno evidenziato livelli dicontaminazione chimica che, per taluni valori, e' risultata 70volte superiore ai limiti massimi consentiti. Per di piu',secondo quanto acclarato, l'amministrazione comunale di Oliveriera a conoscenza di tali circostanze almeno sin dal febbraio2008, ma non avrebbe fatto nulla. E' stata cosi' eseguital'ordinanza del Gip Ugo Molina che, su richiesta del sostitutoprocuratore di Patti Rosanna Casabona, ha disposto il sequestropreventivo dell'intero impianto, affidandolo a un custodegiudiziale, sotto la cui supervisione continuera' a funzionarenell'attesa del suo adeguamento alla legge. Denunciatil'attuale sindaco e i funzionari responsabili pro-temporedell'Ufficio tecnico comunale per omissione d'atti d'ufficio(continuato ed in concorso) e danneggiamento aggravato delleacque marine, nonche' per getto pericoloso di cose e plurimeviolazioni del Testo unico ambientale, del Codice dellanavigazione e della normativa in materia di tutela delle zonesottoposte a vicolo paesaggistico.(AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it