Vini: sei "top influencer" Usa in Sardegna per scoprire Carignano

(AGI) - Cagliari, 18 set. - Dall'editor di Decanter, StephenBrook, al wine writer specializzato in vini italiani, ThomasHyland: gli States sbarcano in Sardegna alla scoperta delCarignano del Sulcis grazie al 'press trip' realizzatodall'Associazione italiana export per il Consorzio. Dal 21 al26 settembre sei cosiddetti "top wine influencer" americaniarriveranno infatti nell'Isola per conoscere il vino dellacosta sud-occidentale guidati dal miglior sommelier dell' AISd'Italia 2013, Andrea Balleri. Visiteranno le cinque cantinesocie del Consorzio per partecipare a degustazioni, seminari eworkshop. Oltre a Brook e Hyland, saranno presenti al tour"Discovering Carignano del Sulcis

(AGI) - Cagliari, 18 set. - Dall'editor di Decanter, StephenBrook, al wine writer specializzato in vini italiani, ThomasHyland: gli States sbarcano in Sardegna alla scoperta delCarignano del Sulcis grazie al 'press trip' realizzatodall'Associazione italiana export per il Consorzio. Dal 21 al26 settembre sei cosiddetti "top wine influencer" americaniarriveranno infatti nell'Isola per conoscere il vino dellacosta sud-occidentale guidati dal miglior sommelier dell' AISd'Italia 2013, Andrea Balleri. Visiteranno le cinque cantinesocie del Consorzio per partecipare a degustazioni, seminari eworkshop. Oltre a Brook e Hyland, saranno presenti al tour"Discovering Carignano del Sulcis Treasures" anche i Master ofWine, Sheri Morano (della piattaforma Wine Ring) e Joel Butler(editor per International Wine Review, collaboratore diDecanter Wine Awards), Pam Dillon (fondatrice di Wine Ring) ilblogger Joel Mack (Vintrospective.com) e l'editor di TheConnected Table & Eat.Drink.Explore.Inspire, David Ransom. I 6partecipanti sono stati rigorosamente selezionati tra 50operatori del settore da Business Strategies, azienda leaderche cura l'internazionalizzazione di oltre 400 imprese del madein Italy del vino. Un vitigno antico e prezioso, il Carignanodel Sulcis, tornato alla ribalta grazie al personale impegno diGiacomo Tachis - che negli anni Ottanta riporta alla luce lasua bellezza riscoprendo le vecchie vigne a piede franco - ealle iniziative del neonato Consorzio formato dalle cantineSantadi, Calasetta, Sardus Pater, Mesa e Agricola Punica. Con1,6 milioni di bottiglie prodotte per un valore di 9 mln dieuro, il vino si sta affermando nella produzione dei Doc rossiin ambito regionale e nazionale. Il presidente del Consorzio,Antonello Pilloni afferma che si punta "a un potenziamentodell'export, che attualmente copre il 30% della produzione delCarignano" per cui e' stato messo a punto assieme all'AIE "unpiano di promozione triennale del valore di 2 milioni di euroche prevede workshop, tasting, incoming di giornalisti per Usa,Giappone, Cina e Russia". (AGI)