Saras: Capital Markets Day a Sarroch, 645mln investimenti in 4 anni

(AGI) - Cagliari, 15 ott. - La Saras ha annunciato un piano diinvestimenti di 645 milioni in quattro anni per la manutenzionee il miglioramento dell'efficienza degli impianti conconseguenti risultati attesi per l'affidabilita' ambientale. Ilpiano industriale 2016-2019 e' stato illustrato in occasionedel "Capital Markets Day" che si e' svolto oggi neglistabilimenti di Sarroch. Sono previste - e' stato spiegatostamane - iniziative destinate allo sfruttamento delleopportunita' commerciali, all'attivita' per il miglioramentodell'efficienza e agli investimenti per la crescita e losviluppo. La generazione di cassa - viene sottolineato in unanota diffusa in occasione

(AGI) - Cagliari, 15 ott. - La Saras ha annunciato un piano diinvestimenti di 645 milioni in quattro anni per la manutenzionee il miglioramento dell'efficienza degli impianti conconseguenti risultati attesi per l'affidabilita' ambientale. Ilpiano industriale 2016-2019 e' stato illustrato in occasionedel "Capital Markets Day" che si e' svolto oggi neglistabilimenti di Sarroch. Sono previste - e' stato spiegatostamane - iniziative destinate allo sfruttamento delleopportunita' commerciali, all'attivita' per il miglioramentodell'efficienza e agli investimenti per la crescita e losviluppo. La generazione di cassa - viene sottolineato in unanota diffusa in occasione dell'iniziativa - sara' forte ed ingrado di supportare gli investimenti, i requisiti di capitalecircolante, ed anche i dividendi in linea con l'attualepolitica aziendale, che prevede la distribuzione di un importocompreso tra il 40% ed il 60% dell'utile netto adjusted. Si parte da un Ebitda del 2015 stimato in 760 milioni dieuro ma che e' minacciato dal calo del prezzo del petrolio. Laripresa ci sara' - confidano alla Saras - ma graduale neltempo. Per questo il gruppo, che ha calcolato una perdita di240 milioni del margine operativo nel 2019, e' corso ai ripari.Con una serie di iniziative illustrate stamane si conta direcuperare circa 90 milioni con attivita' mirate all'efficienzaenergetica e con piccoli investimenti di sviluppo limitati neltempo con ritorni al massimo in due o tre anni. Circa 130milioni di margine operativo, invece, verranno garantiti,secondo i calcoli della Saras, dalla gestione integrata dellacosiddetta "Supply Chain" (la filiera di approvvigionamentodella materia prima) che dovrebbe assicurare un Ebitda di circa130 milioni. La perdita attesa di 240 milioni per la crisi delmercato del grezzo verrebbe cosi' in gran parte contenuta perarrivare al 2019 con un margine operativo di 740 milioni, dipoco inferiore all'attuale di 760. La Saras punta molto sulla gestione integrata della SupplyChain che con "un lavoro in stretto coordinamento con gliesperti di programmazione della lavorazione di raffineria, ildipartimento commerciale esplora il mercato ed acquista igrezzi piu' opportuni, scegliendo solitamente tipologienon-standard, con sconti consistenti rispetto ai grezzi piu'comuni". Tecniche di miscelazione avanzata vengono impiegateanche sui prodotti raffinati, in modo da penetrare nuovimercati e segmenti di nicchia. La commercializzazione di questinuovi prodotti verra' gestita dalla Saras Trading SA, nuovasocieta' recentemente costituita a Ginevra, consideratafondamentale per poter efficacemente mettere in atto lagestione integrata della Supply Chain in particolare graziealla sua ubicazione in uno dei principali centri europei per leattivita' di trading sulle commodities petrolifere. (AGI)Sol/Ccc