Sanita': dirigenti Inps in Commissione, Perra "Dati allarmanti" (2)

(AGI) - Cagliari, 26 giu. - A fronte di 19.695 visiteeffettuate dal 1 gennaio al 4 maggio 2015 soltanto a 3948 hapartecipato il medico Inps. Se poi si escludono le Asl diCagliari e Sassari, la situazione e' ancora piu' grave: nellaAsl di Nuoro il medico Inps non ha partecipato mai alle 2093visite, stessa situazione a Olbia (0 su 1832), Lanusei (0 su628), Oristano va poco meglio con 19 su 2807 e Sanluri con 73su 1541. Il procedimento non si completa fino a quando ilpaziente non viene visitato dal medico dell'Istituto, quindidelle

(AGI) - Cagliari, 26 giu. - A fronte di 19.695 visiteeffettuate dal 1 gennaio al 4 maggio 2015 soltanto a 3948 hapartecipato il medico Inps. Se poi si escludono le Asl diCagliari e Sassari, la situazione e' ancora piu' grave: nellaAsl di Nuoro il medico Inps non ha partecipato mai alle 2093visite, stessa situazione a Olbia (0 su 1832), Lanusei (0 su628), Oristano va poco meglio con 19 su 2807 e Sanluri con 73su 1541. Il procedimento non si completa fino a quando ilpaziente non viene visitato dal medico dell'Istituto, quindidelle circa 20mila persone visitate, 16mila dovranno essererichiamate dall'Inps per completare la procedura. Unasituazione molto complessa che grava sui pazienti e sulle lorofamiglie, che gia' vivono il disagio quotidiano dovuto allapatologia. "I dati forniti dall'Inps, se confermati, sarebberodavvero inquietanti e allarmanti ha affermato il presidenteRaimondo Perra - I tempi d'attesa per le famiglie sono 4-5volte superiori a quanto stabilisce la legge. Anche il numerodi cittadini sottoposti a visita, 120 mila persone, ogni annoe' allarmante e richiederebbe un deciso intervento per capirein che modo alleviare da un lato le sofferenze dei malati edall'altro ridurre in modo deciso la spesa. Trentatre milionidi euro l'anno sono infatti una cifra enorme che bisognaridurre immediatamente perche' la Sardegna non puo' sostenereun costo cosi' elevato che va ad aggravare il bilancio gia' inrosso della Sanita'. Mi attivero' - ha proseguito Perra - perconvocare i responsabili delle Asl, ad iniziare da quella diCagliari, per verificare i dati forniti dall'Inps, e studiarecon loro un piano di razionalizzazione della spesa e di maggiorcelerita' dell'iter di accertamento". Secondo Perra la stradada percorrere dovrebbe essere quella di "ridurre il numerodelle commissioni e innalzare il numero delle visite per sedutain modo da dare risposte piu' celeri ai pazienti edeconomizzare la spesa". (AGI)Red/Sol

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it