Rete ospedaliera: Arru, confronto a Muravera su "San Marcellino" (2)

(AGI) - Cagliari, 17 set. - "Sia chiaro che questo e' untassello della riforma della sanita' sarda", ha precisatol'assessore, "che deve essere necessariamente visto insiemealla riorganizzazione del sistema di emergenza-urgenza e allaRete territoriale. Va poi sottolineato che si tratta di unpiano che vedra' la sua attuazione in un triennio, quindi none' corretto dire che stiamo chiudendo alcunche'". L'assessore ha chiarito, ancora una volta, che la riformadella Rete si basa sull'analisi della realta' sanitaria e sudati, certificati da organismi terzi, che vedono la Sardegnaagli ultimi posti nelle classifiche sull'uso dell'ospedale edegli

(AGI) - Cagliari, 17 set. - "Sia chiaro che questo e' untassello della riforma della sanita' sarda", ha precisatol'assessore, "che deve essere necessariamente visto insiemealla riorganizzazione del sistema di emergenza-urgenza e allaRete territoriale. Va poi sottolineato che si tratta di unpiano che vedra' la sua attuazione in un triennio, quindi none' corretto dire che stiamo chiudendo alcunche'". L'assessore ha chiarito, ancora una volta, che la riformadella Rete si basa sull'analisi della realta' sanitaria e sudati, certificati da organismi terzi, che vedono la Sardegnaagli ultimi posti nelle classifiche sull'uso dell'ospedale edegli esiti. "In Sardegna si vuole fare tutto e dappertutto",ha aggiunto Arru, "ma senza avere il volume di prestazionirichiesto per intervenire in sicurezza, nell'interesse delpaziente e dell'operatore sanitario. Mi accusano di farecalcoli ragionieristici e appiattirmi sulle disposizioninazionali, ma io parlo di sicurezza e qualita' dell'assistenzae non di soldi, cosi' come tengo conto delle peculiarita'locali: se cosi' non fosse, dovremmo chiudere Muravera, Isili,Bosa, Ghilarza, tutti presidi fuori da ogni parametronazionale". Per il San Marcellino di Muravera la riforma prevede laclassificazione in ospedale di zona disagiata, con un repartodi degenza con posti letto di medicina e chirurgia, il prontosoccorso e la garanzia dei necessari servizi di supporto. (AGI)Red/Sol