Porticciolo Calaverde: Legambiente ribadisce no ad ampliamento

(AGI) - Cagliari, 15 lug. - Il progetto che riguarda ilporticciolo turistico di Calaverde, a Santa Margherita di Pula,piu' che un ampliamento implica una nuova struttura portualeche richiederebbe una procedura ex novo di Valutazioned'impatto ambientale (Via). Lo sottolinea Legambiente Sardegnanel ribadire il suo no alla proposta della Calaverde srl,proprietaria del porticciolo, che l'associazione ambientalistaconsidera "incompatibile con le direttive del Pianopaesaggistico regionale e le previsioni del Puc del comune diPula". "Ci auguriamo che la Regione, nel momenti in cuiriafferma la centralita' del Ppr dichiari l'incompatibilita'del progetto in questione", osserva il

(AGI) - Cagliari, 15 lug. - Il progetto che riguarda ilporticciolo turistico di Calaverde, a Santa Margherita di Pula,piu' che un ampliamento implica una nuova struttura portualeche richiederebbe una procedura ex novo di Valutazioned'impatto ambientale (Via). Lo sottolinea Legambiente Sardegnanel ribadire il suo no alla proposta della Calaverde srl,proprietaria del porticciolo, che l'associazione ambientalistaconsidera "incompatibile con le direttive del Pianopaesaggistico regionale e le previsioni del Puc del comune diPula". "Ci auguriamo che la Regione, nel momenti in cuiriafferma la centralita' del Ppr dichiari l'incompatibilita'del progetto in questione", osserva il presidente diLegambiente Sardegna, Vincenzo Tiana, che gia' il 12 febbraioscorso aveva presentato osservazioni fortemente critiche sulprogetto, giudicato assolutamente "incompatibile" dal punto divista paesaggistico. (AGI)Red-Rob