Nucleare: vescovi sardi, "no deciso" a deposito scorie nell'Isola

(AGI) - Cagliari, 25 mar. - Un "no deciso" e' stato ribaditodai vescovi sardi all'ipotesi di realizzare nell'Isola ildeposito unico nazionale per i rifiuti nucleari. La delegazioneregionale dei direttori degli uffici diocesani parla di"servitu' insopportabile" che rischia di infliggere allaSardegna "un colpo mortale alla sua naturale e indispensabileeconomia agro-pastorale e turistica". I vescovi si diconopreoccupati, inoltre, per "alcuni inspiegabili silenzi suquesto delicatissimo tema£ e auspicano "una presa di posizionechiara e decisa" che non sia "riconducibile solo ad alcunecomponenti partitiche, sindacali e associative" ma "goda dellapartecipazione consapevole e attiva di

(AGI) - Cagliari, 25 mar. - Un "no deciso" e' stato ribaditodai vescovi sardi all'ipotesi di realizzare nell'Isola ildeposito unico nazionale per i rifiuti nucleari. La delegazioneregionale dei direttori degli uffici diocesani parla di"servitu' insopportabile" che rischia di infliggere allaSardegna "un colpo mortale alla sua naturale e indispensabileeconomia agro-pastorale e turistica". I vescovi si diconopreoccupati, inoltre, per "alcuni inspiegabili silenzi suquesto delicatissimo tema£ e auspicano "una presa di posizionechiara e decisa" che non sia "riconducibile solo ad alcunecomponenti partitiche, sindacali e associative" ma "goda dellapartecipazione consapevole e attiva di ogni compagine impegnatanell'animazione culturale, politica e sociale". (AGI)Red/Sol