Lingua blu: Ledda (La Base), revocare proroga vaccini al 30/9

(AGI) - Cagliari, 18 set. - La proroga di un mese, al 30settembre prossimo, della campagna di vaccinazione delpatrimonio ovino contro la lingua blu in Sardegna non piace alconsigliere regionale della Base Gaetano Ledda, che chiede alpresidente della Giunta regionale di revocare la deliberaadottata una quindicina di giorni fa. Per l'esponente dellamaggioranza il provvedimento, che ha anche stanziato 600milaeuro, da ripartire fra le Asl o per coprire le spese, e' "unatto di imperio che non ha alcuna motivazione logica, ma chemette in rilievo lo scollamento tra istituzioni e pastori e una

(AGI) - Cagliari, 18 set. - La proroga di un mese, al 30settembre prossimo, della campagna di vaccinazione delpatrimonio ovino contro la lingua blu in Sardegna non piace alconsigliere regionale della Base Gaetano Ledda, che chiede alpresidente della Giunta regionale di revocare la deliberaadottata una quindicina di giorni fa. Per l'esponente dellamaggioranza il provvedimento, che ha anche stanziato 600milaeuro, da ripartire fra le Asl o per coprire le spese, e' "unatto di imperio che non ha alcuna motivazione logica, ma chemette in rilievo lo scollamento tra istituzioni e pastori e unapolitica che non ha acquistato il consenso e la fiducia delcomparto e, percio', cerca di sottomettere anziche' governare". Ledda ha presentato un'interrogazione contro la deliberache proroga il decreto del 2014 con cui si stabilisce che gliallevatori che non vaccinano le proprie pecore contro la linguablu perdano gli indennizzi previsti dalla legge per i danniprovocati dalla malattia e subiscano sanzioni da 258 a 1.291euro. Inoltre, su eventuale richiesta della Asl i sindaci sonochiamati a firmare ordinanze urgenti per disporre coattivamentela vaccinazione. (AGI) Red-Rob (Segue)