Cagliari, coniugi uccisi a bastonate in casa

Si cerca il figlio adottivo di 28 anni. Marito e moglie senza vita da due giorni

Cagliari, coniugi uccisi a bastonate in casa
via copernico settimo san pietro Cagliari (google maps) 

Cagliari - Duplice omicidio a Settimo San Pietro, nel Cagliaritano. Marito e moglie sono stati trovati morti nella loro abitazione: si tratta di Giuseppe Diana, 68 anni, e Luciana Corgiolu, 62 anni.

Gli inquirenti mantengono il riserbo sulle indagini ma, da quanto si apprende, i due sarebbero stati uccisi a bastonate forse due giorni fa. I corpi senza vita - la donna al primo piano e il marito al piano inferiore - sono stati scoperti dopo l'allarme dato dal fratello di Lucianache, preoccupato perché non aveva piu' notizie dei parenti, stamane si è recato nell'abitazione della coppia. Sul posto sono intervenuti gli uomini della squadra mobile della questura di Cagliari guidati dal dirigente Alfredo Fabbrocini.

Continuano le ricerche del figlio 28enne della coppia. Il giovane, di origine bielorussa, come il fratello 24enne impegnato nel servizio militare che e' stato rintracciato stamane, era stato adottato. Dalla abitazione è sparita anche un'auto - un fuoristrada Ford - che con tutta probabilità è stata prelevata dal figlio resosi irreperibile.

Nella casa gli inquirenti hanno trovato evidenti segni di colluttazione anche se non e' stato ancora possibile stabilire con certezza come i due siano stati uccisi. Possibile siano stati colpiti con un bastone ma non si esclude l'uso anche di un'arma da fuoco. (AGI)