Expo: spazio Sardegna, 70. 000 visitatori in cinque giorni

(AGI) - Cagliari, 16 set. - Sono circa circa settantamila lepresenze nello spazio della Sardegna all'Expo inauguratovenerdi' scorso. Il grande apprezzamento per l'allestimento eper le iniziative della settimana isolana e' stato confermatoanche dalle parole di Alberto Mina, responsabile dellerelazioni istituzionali ed esterne di Padiglione Italia: "LaSardegna ha centrato profondamente senso e focus dell'Expo'Nutrire il pianeta. Energia per la vita' e ha sfruttato almeglio lo spazio destinato alle regioni per dare visibilita'alla straordinaria qualita' della vita dell'isola, declinatanelle sue eccellenze e con una settimana ricca di eventi chehanno coinvolto l'intera

(AGI) - Cagliari, 16 set. - Sono circa circa settantamila lepresenze nello spazio della Sardegna all'Expo inauguratovenerdi' scorso. Il grande apprezzamento per l'allestimento eper le iniziative della settimana isolana e' stato confermatoanche dalle parole di Alberto Mina, responsabile dellerelazioni istituzionali ed esterne di Padiglione Italia: "LaSardegna ha centrato profondamente senso e focus dell'Expo'Nutrire il pianeta. Energia per la vita' e ha sfruttato almeglio lo spazio destinato alle regioni per dare visibilita'alla straordinaria qualita' della vita dell'isola, declinatanelle sue eccellenze e con una settimana ricca di eventi chehanno coinvolto l'intera Esposizione universale". Uno deglielementi di successo, in questi primi cinque giorni diesposizione, e' stato rappresentato dal filmato 'Blu senzafine', il video in 3D di quattro minuti che a turno glispettatori possono vedere alla fine del percorso conoscitivoall'interno del padiglione. Frutto delle riprese di RobertoRinaldi con voce di Neri Marcore' e musiche di Marino Derosas,ha ricevuto consensi unanimi. Si tratta di un'esperienza'immersiva' nelle acque delle cinque aree marine protettesarde, attraverso l'immutabilita' delle rocce millenarie, lavitalita' di migliaia di specie marine, alla scoperta delleradici della Sardegna custodite nei fondali. Eccezionaleriscontro anche per i Tenores "Mialinu Pira" di Bitti: "Hannorappresentato, con grande intensita' e fascino, il senso piu'profondo dell'identita' sarda - ha detto l'assessore delTurismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi - Ivisitatori dell'Esposizione universale hanno cosi' potuto fareesperienza di Sardegna, attraverso una delle molteplici formein cui si presenta l'eccellenza regionale, consacrata anchedall'Unesco come patrimonio immateriale dell'umanita'. Labellezza del canto e il richiamo a una tradizione ancestrale -ha aggiunto l'esponente della Giunta Pigliaru - si armonizzanoperfettamente con la socialita', la sostenibilita' e laqualita' delle iniziative e dei diversi aspetti dell'Isolasenza fine. I quasi 70mila ospiti che a oggi avranno varcato leporte del nostro allestimento - ha concluso - hanno avutoconcretamente la possibilita' di apprezzare, toccare con mano,ascoltare gli elementi identitari e di 'immergersi', specie colvideo, nello spazio dedicato alla Sardegna". Domani conclusione con l'evento 'Cibi per la salute dellaterra dei centenari' organizzato dall'assessoratodell'Agricoltura e dall'agenzia regionale Laore nello spazioCibus, destinato alle contrattazioni tra aziende sarde e buyerstranieri. Sara' una tavolta rotonda con gli interventidell'assessore Elisabetta Falchi e, tra gli altri, dell'artistaPaolo Fresu, testimonial della Sardegna a Expo, GianluigiBacchetta, botanico ambientale e docente universitario cheparlera' del rapporto tra civilta' nuragica e attivita'vitivinicola, Luca Deiana, docente universitario che trattera'del tema 'vino e longevita'', Donato Lanati, enologo escienziato, e Giuseppe Carrus, sommelier e giornalista delGambero Rosso. Nello spazio Sardegna invece si salutera' l'Expocon diverse iniziative, a partire dalla rappresentazione deiTenores di Neoneli all'interno e all'esterno del Padiglione,sia la mattina sia il pomeriggio. Sino al 31 ottobre l'impegno della Regione sara' intenso.Dalla prossima settimana l'attenzione si concentrera' sulsostegno alle imprese isolane, agroalimentari, artigianali eturistiche, per iniziare il processo di follow-up e di chiusuradell'aspetto espositivo e per avviare quello di consolidamentodelle relazioni, specie nei mercati obiettivo, intessute inquesti mesi. Gli aspetti promozionali tuttavia non siconcluderanno a settembre. Sino all'ultimo giorno di chiusuradell'Esposizione sono previsti diversi altri eventi, dentro efuori Expo, in particolare negli spazi di Eataly e di Cibus, econ l'Anci Sardegna, sempre presente nei chiostri di SanBarnaba. (AGI)Sol