Disabili gravissimi: Arru, livelli assistenza Sardegna al top

(AGI) - Cagliari, 13 ott. - "La Sardegna ha una spesa socialemolto rilevante che assicura livelli assistenziali alla personacon disabilita' e alla sua famiglia molto elevati e che nonsono paragonabili a quelli assicurati da tutte le altre regioniitaliane". E' questa la risposta dell'assessore regionale allaSanita' Luigi Arru alle critiche mosse dal comitato 16Novembre, che raccoglie numerosi malati di Sla. L'associazioneha accusato la Regione di tagli e puntato il dito contro lamancata approvazione del progetto sulla formazione dei"caregivers", ossia dei familiari che accudiscono i pazienti.In estrema sintesi il comitato guidato dal

(AGI) - Cagliari, 13 ott. - "La Sardegna ha una spesa socialemolto rilevante che assicura livelli assistenziali alla personacon disabilita' e alla sua famiglia molto elevati e che nonsono paragonabili a quelli assicurati da tutte le altre regioniitaliane". E' questa la risposta dell'assessore regionale allaSanita' Luigi Arru alle critiche mosse dal comitato 16Novembre, che raccoglie numerosi malati di Sla. L'associazioneha accusato la Regione di tagli e puntato il dito contro lamancata approvazione del progetto sulla formazione dei"caregivers", ossia dei familiari che accudiscono i pazienti.In estrema sintesi il comitato guidato dal battaglieroSalvatore Usala, ha chiesto che i parenti dei pazienti venganoformati come "caregiver" per andare a coprire le ore diassistenza oggi garantite dagli infermieri. Il progetto e' incorso di valutazione ma "vogliamo che sia chiaro che la Giuntae' accanto ai disabili gravissimi a cui vuole garantirel'assistenza migliore senza ragionamenti regionieristici", haprecisato Arru che si e' detto pronto al dialogo non solo conil comitato di Usala ma con tutte le associazioni di malatigravi. (AGI)Ca4/Sol