Carceri: Sdr, in aumento in Sardegna detenuti in attesa giudizio

(AGI) - Cagliari, 9 dic. - In un mese, a novembre, in Sardegnasono aumentati i detenuti in attesa di giudizio, anche se si e'ridotto il numero complessivo dei ristretti, "forse soprattuttoin seguito ai trasferimenti nella penisola predisposti ancheper alleggerire la casa circondariale di Cagliari in vistadell'apertura del villaggio penitenziario di Uta". Lo rileva lapresidente dell'associazione "Sdr-Socialismo Diritti Riforme",Maria Grazia Caligaris, in base ai dati diffusi del ministerodella Giustizia e aggiornati al 30 novembre scorso. I reclusiin attesa di processo sono 165, dei quali 61 stranieri, pariall'8,6% della popolazione carceraria nell'isola.

(AGI) - Cagliari, 9 dic. - In un mese, a novembre, in Sardegnasono aumentati i detenuti in attesa di giudizio, anche se si e'ridotto il numero complessivo dei ristretti, "forse soprattuttoin seguito ai trasferimenti nella penisola predisposti ancheper alleggerire la casa circondariale di Cagliari in vistadell'apertura del villaggio penitenziario di Uta". Lo rileva lapresidente dell'associazione "Sdr-Socialismo Diritti Riforme",Maria Grazia Caligaris, in base ai dati diffusi del ministerodella Giustizia e aggiornati al 30 novembre scorso. I reclusiin attesa di processo sono 165, dei quali 61 stranieri, pariall'8,6% della popolazione carceraria nell'isola. Per altri 108la condanna non e' definitiva. Quindi, in totale sono 273 -calcola Caligaris - coloro che non hanno ancora terminatol'iter giudiziario, mentre al 31 ottobre erano 266, dei quali58 stranieri. (AGI)