Bracconaggio: caccia al cinghiale in oasi Muravera, denunciato

(AGI) - Cagliari, 30 giu. - Un bracconiere di 65 anni residente a Burcei (Caglia...

(AGI) - Cagliari, 30 giu. - Un bracconiere di 65 anni residente a Burcei (Cagliari) e' stato denunciato dagli uomini del Corpo forestale regionale che in piena notte l'anno scoperto a piazzare cavi d'acciaio per catturare cinghiali e cervi nell'oasi permanente di protezione faunistica di Mardexiu, nelle campagne di Muravera. E' il quarto cacciatore di frodo colto in flagrante nell'area protetta negli ultimi giorni. Nella sua abitazione, durante una successiva perquisizione, sono stati sequestrati una fucile calibro 12 e 50 cartucce a pallettoni detenuti illegalmente, una balestra completa di dardi, 29 tagliole, 240 cavetti per catturare cinghiali e 60 reti per uccellagione. Oltre all'armamentario del bracconiere professionista, i ranger del Corpo forestale hanno nel congelatore tre cinghiali.
Il cacciatore di frodo, gia' noto alle forze dell'ordine, e' accusato di detenzione illegale di armi e di mezzi illeciti per la cattura di selvaggina e caccia con mezzi non consentiti e in una zona vietata.
Nei giorni scorsi, nella stessa oasi faunistica, erano stati sorpresi e denunciati altri tre bracconieri di Tertenia, ai quali il Corpo forestale aveva sequestrato armi, selvaggina e trappole. (AGI)
Rob