Truffe: Onlus assistenza anziani, sequestrati 800mila euro a Bari

(AGI) - Bari, 15 dic - Otto persone sono state denunciate conl'accusa di truffa aggravata dai militari della Guardia diFinanza di Bari che hanno eseguito un provvedimento disequestro "preventivo di urgenza" di disponibilita' finanziarieper oltre 800 mila euro. Le indagini, coordinate dalla Procuradi Bari ed avviate nel novembre del 2013, hanno riguardatoalcune societa' cooperative "Onlus", con sede a Bari, operantiin diverse Regioni italiane, che si occupano di assistenzadomiciliare per anziani, che hanno percepito contributipubblici "POR Puglia - F.S.E. 2007/2013 - bando doteoccupazionale", in relazione all'assunzione, a tempoindeterminato, tra il

(AGI) - Bari, 15 dic - Otto persone sono state denunciate conl'accusa di truffa aggravata dai militari della Guardia diFinanza di Bari che hanno eseguito un provvedimento disequestro "preventivo di urgenza" di disponibilita' finanziarieper oltre 800 mila euro. Le indagini, coordinate dalla Procuradi Bari ed avviate nel novembre del 2013, hanno riguardatoalcune societa' cooperative "Onlus", con sede a Bari, operantiin diverse Regioni italiane, che si occupano di assistenzadomiciliare per anziani, che hanno percepito contributipubblici "POR Puglia - F.S.E. 2007/2013 - bando doteoccupazionale", in relazione all'assunzione, a tempoindeterminato, tra il 2011 ed il 2013, di 41 dipendenti con lemansioni di operatori socio - sanitari ed operai. Secondoquanto accertato dai finanzieri era stato falsamente attestatoil possesso del requisito della disoccupazione. Cio', in quantoproveniente, in realta', da altra societa' facente capo allostesso gruppo e trasferito formalmente alla cooperativabeneficiaria del contributo al solo fine di legittimare lapercezione della dote occupazionale. L'importo della truffaammonterebbe complessivamente ad oltre 1,7 mln di euro, circameta' dei quali gia' percepiti. Il provvedimento di sequestroha riguardato la parte non ancora riscossa della "doteoccupazionale" per un valore di oltre 800 mila euro. (AGI)red/Tib