Truffe: falsi corsi rinnovo patenti, 11 indagati a Brindisi

(AGI) - Brindisi, 25 giu. - Undici persone, tra cui unistruttore di un'autoscuola, sono indagati a Brindisi a seguitodelle indagini della Polizia Stradale, che hanno scoperto unaprocedura che permetteva il rinnovo delle patenti di guidaprofessionali senza che venisse frequentato, da parte degliinteressati, alcun corso obbligatorio abilitante all'eserciziodi autista professionale per trasporto di merci e persone.L'indagine e' scattata dopo la segnalazione dellaMotorizzazione Civile di Brindisi, di anomalie nell'istruzionedelle pratiche di rinnovo dei cosiddetti CQC (Carta diqualificazione del conducente) provenienti tutte da una stessaautoscuola nel nord brindisino. Secondo gli investigatori, un

(AGI) - Brindisi, 25 giu. - Undici persone, tra cui unistruttore di un'autoscuola, sono indagati a Brindisi a seguitodelle indagini della Polizia Stradale, che hanno scoperto unaprocedura che permetteva il rinnovo delle patenti di guidaprofessionali senza che venisse frequentato, da parte degliinteressati, alcun corso obbligatorio abilitante all'eserciziodi autista professionale per trasporto di merci e persone.L'indagine e' scattata dopo la segnalazione dellaMotorizzazione Civile di Brindisi, di anomalie nell'istruzionedelle pratiche di rinnovo dei cosiddetti CQC (Carta diqualificazione del conducente) provenienti tutte da una stessaautoscuola nel nord brindisino. Secondo gli investigatori, unistruttore di questa scuola guida riceveva un corrispettivo peril rinnovo del CQC da parte dei richiedenti, producendofalsamente le attestazioni di frequenza dei corsi pressol'autoscuola e il visto del funzionario preposto, con irelativi timbri, rilasciato dalla Motorizzazione Civile diBrindisi. Anche i possessori di patenti di guida professionalesono stati oggetto di indagine da parte dell'Autorita'Giudiziaria, e dieci sono indagati in concorso conl'istruttore. Gli investigatori hanno posto sotto sequestroanche numerosi computer, fissi e portatili, hard disk,sofisticate stampanti, scanner e supporti informaticiutilizzati dall'istruttore di guida per produrre ladocumentazione falsa, numerose polizze assicurative false,nonche' tagliandi di revisione in bianco, utilizzati in piu' diun'occasione per attestare la revisione di veicoli in realta'mai avvenuta.(AGI)Br1/Tib

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it