Sequestrano un uomo, due coniugi arrestati al campo Rom di Lecce

(AGI) - Lecce, 10 ott. - Si e' concluso con due arresti il sequestro di un uomo ...

(AGI) - Lecce, 10 ott. - Si e' concluso con due arresti il sequestro di un uomo avvenuto domenica nel campo rom Panareo, alle porte di Lecce. In carcere sono finiti il 46enne Hasan Bajra, detto Gianni, e la moglie Xhemane Islami, mentre sono ricercate altre persone che avrebbero partecipato all'aggressione e al sequestro. L'episodio sarebbe scaturito da un incontro, avvenuto nel campo nomadi, tra il commerciante rom e un uomo straniero che gli aveva venduto un'auto in passato e avrebbe dovuto vendergliene un'altra in questi giorni. Gianni avrebbe infatti manifestato contrarieta' per la cattiva qualita' della vettura e annunciato che non avrebbe pagato la seconda. Il venditore si e' quindi allontanato dal campo e ha raggiunto Lecce ma e' stato inseguito dall'acquirente e da altri rom e riportato a Panareo. Li' sarebbe stato picchiato e minacciato, prima con una pistola e poi con un coltello, per indurlo a restituire la somma richiesta. L'uomo e' stato quindi rinchiuso in un bagno e alcune donne sono state messe a guardia dello stanzino. Grazie a un telefono nascosto negli abiti, la vittima del sequestro e' riuscita ad avvisare i carabinieri e poi a fuggire, approfittando della distrazione di una donna che lo sorvegliava. I carabinieri hanno quindi svolto ricerche nel campo e individuato sia la casa dove l'uomo era stato segregato che la vettura utilizzata per riportarlo a Panareo.(AGI)
Le3/Tib