Lavoro nero: 'caporalato', controlli carabinieri nel Tarantino

(AGI) - Taranto, 17 giu. - I carabinieri del ComandoProvinciale Carabinieri di Taranto, in collaborazione con icolleghi del Nucleo Ispettorato Lavoro e personale dellaDirezione Territoriale del Lavoro di Taranto, hanno effettuatonumerosi controlli finalizzati a contrastare il fenomeno del"caporalato" in agricoltura. Le ispezioni ed i controlli hannoriguardato in particolare le tratte di maggiore transito di buse mezzi che conducono lavoratori e lavoratrici stagionali neicampi e le aziende agricole tra Grottaglie, crocevia e sede dipartenza di mezzi di trasporto e Castellaneta e Ginosa, centriin cui insistono numerose aziende agricole operanti nel ramo

(AGI) - Taranto, 17 giu. - I carabinieri del ComandoProvinciale Carabinieri di Taranto, in collaborazione con icolleghi del Nucleo Ispettorato Lavoro e personale dellaDirezione Territoriale del Lavoro di Taranto, hanno effettuatonumerosi controlli finalizzati a contrastare il fenomeno del"caporalato" in agricoltura. Le ispezioni ed i controlli hannoriguardato in particolare le tratte di maggiore transito di buse mezzi che conducono lavoratori e lavoratrici stagionali neicampi e le aziende agricole tra Grottaglie, crocevia e sede dipartenza di mezzi di trasporto e Castellaneta e Ginosa, centriin cui insistono numerose aziende agricole operanti nel ramodelle colture stagionali di frutta e verdura. Sono state 7 leaziende ispezionate, 2 delle quali sono risultate irregolari.Complessivamente sono stati identificati oltre 200 lavoratori,dei quali 1 risultato "in nero", mentre per altri 11 si stavagliando la loro posizione, e sono state elevatecomplessivamente 4 sanzioni amministrative per omessacomunicazione preventiva circa l'instaurazione di rapporto dilavoro ed omessa consegna ai lavoratori del contratto diassunzione, per un importo complessivo di 17mila euro. Inoltrel'amministratore unico di un'azienda di Ginosa, e' statodenunciato per violazioni in materia di formazione edinformazione dei lavoratori.(AGI)Ta2/Tib

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it