Ivg: soldi per ogni pratica, arrestati due medici nel Foggiano

(AGI) - Foggia, 11 lug - Due medici dell'ospedale Tatarella diCerignola (Fg) che avrebbero preteso denaro per eseguireinterventi di interruzione volontaria della gravidanza sonostati arrestati dai carabinieri con l'accusa di concussione, inesecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare aidomiciliari. Si tratta di un primario di 62 anni ed unginecoloco di 56 anni che, secondo quanto emerso dalleindagini, "costringevano, mediante minaccia implicita, giovanidonne che si recavano presso l'ospedale per compierel'interruzione volontaria della gravidanza entro i priminovanta giorni, a versare somme di denaro in contanti,subordinando al pagamento della somma richiesta l'effettuazionetempestiva

(AGI) - Foggia, 11 lug - Due medici dell'ospedale Tatarella diCerignola (Fg) che avrebbero preteso denaro per eseguireinterventi di interruzione volontaria della gravidanza sonostati arrestati dai carabinieri con l'accusa di concussione, inesecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare aidomiciliari. Si tratta di un primario di 62 anni ed unginecoloco di 56 anni che, secondo quanto emerso dalleindagini, "costringevano, mediante minaccia implicita, giovanidonne che si recavano presso l'ospedale per compierel'interruzione volontaria della gravidanza entro i priminovanta giorni, a versare somme di denaro in contanti,subordinando al pagamento della somma richiesta l'effettuazionetempestiva dell'aborto". Secondo gli inquirenti i duechiedevano circa 100 euro a paziente che poi si dividevano. Ilcosto dell'intervento e' a carico del servizio sanitarionazionale ma i due assicuravano che l'interruzione volontaria,grazie al loro intervento, sarebbe avvenuta prima delcompimento del novantesimo giorno di gravidanza. L'indagineavrebbe accertato venti casi. Nel corso delleintercettazioniuno dei medici spiegava al suo interlocutore chelui "faceva 500 interruzioni all'anno... da 25 anni". Anche perquesto le indagini dei carabinieri non sono ancoraterminate.(AGI) Fg1/Tib