Inchiesta S&P: Procura Trani rinuncia a testimonianza di Draghi

(AGI) - Trani, 15 set. - La Procura di Trani rinuncia allacitazione di Mario Draghi, attuale presidente della Bce, cometestimone nel processo in corso contro S&P. In cambio,chiedera' di acquisire al dibattimento le dichiarazione gia'rese dall'ex governatore di Bankitalia nel gennaio 2011, agliinquirenti nell'ambito dell'inchiesta sulle presuntemanipolazioni di mercato operate dalle agenzie di rating. Dicerto, Draghi non sara' in Tribunale a Trani per l'udienza delprossimo 24 settembre. La richiesta di non testimoniare sarebbearrivata dallo stesso Draghi per evitare clamori mediatici edeventuali strumentalizzazioni in un momento delicato perl'economia internazionale. Le

(AGI) - Trani, 15 set. - La Procura di Trani rinuncia allacitazione di Mario Draghi, attuale presidente della Bce, cometestimone nel processo in corso contro S&P. In cambio,chiedera' di acquisire al dibattimento le dichiarazione gia'rese dall'ex governatore di Bankitalia nel gennaio 2011, agliinquirenti nell'ambito dell'inchiesta sulle presuntemanipolazioni di mercato operate dalle agenzie di rating. Dicerto, Draghi non sara' in Tribunale a Trani per l'udienza delprossimo 24 settembre. La richiesta di non testimoniare sarebbearrivata dallo stesso Draghi per evitare clamori mediatici edeventuali strumentalizzazioni in un momento delicato perl'economia internazionale. Le parti sarebbero disponibili.L'ultima parola spetta pero' al collegio dei giudici, chepotrebbe invece ritenere indispensabile la deposizione delgovernatore della Bce. Quattro anni fa Draghi venne sentito, aRoma, dal pm Michele Ruggiero e dalla Guardia di finanza diBari in merito al pericolo di un contagio greco per il sistemafinanziario italiano, dopo un report di Moody's. La posizionedi Moody's e' stata poi archiviata, mentre per le altre dueagenzie inquisiste e i loro manager e analisti (S&P e Fitch) e'stato disposto il rinvio a giudizio. E attualmente sono incorso due distinti processi a cinque manager e analisti di S&Pe a un'analista di Ficth. Il 24 e' fissata una nuova udienzadel processo a S&P. L'attuale presidente della Bce sostenne cheil sistema nazionale era solido e parlo' in generale delsistema valutazione delle agenzie e del grado di attendibilita'delle valutazione delle stesse. Per la stessa udienza sonostati gia' citati invece l'ex premier Romano Prodi e l'exministro delle Finanze (all'epoca del del governo Berlusconi),Mario Tremonti. Prodi ha gia' comunicato che non potra'intervenire per altri impegni, chiedendo di spostare latestimonianza a un'altra data. Dunque tra nove giorni dovrebbearrivare solo Tremonti in Tribunale a Trani. (AGI)Bt1/Vic/Gil