Vino: Poderi Luigi Einaudi, si amplia produzione nelle Langhe

(AGI) - Torino, 22 lug. - Poderi Luigi Einaudi, azienda vitivinicola fondata nel...

(AGI) - Torino, 22 lug. - Poderi Luigi Einaudi, azienda vitivinicola fondata nel 1897 a Dogliani dal primo presidente della Repubblica, annuncia di avere acquisito 9 ettari, di cui 4 coltivati a Barolo nella sottozona Dardi di Bussia, uno dei Cru piu' storici delle Langhe. Un'area che si aggiunge ai 150 ettari, di cui 54 vitati, gia' di proprieta' e da cui provengono vini come Barolo Cannubi, Barolo Costa Grimaldi, Dogliani (Dolcetto) e altri classici di Langa.
Con questo investimento l'azienda, sotto la guida di Matteo Sardagna Einaudi, quarta generazione della famiglia Einaudi, amplia la sua offerta, che attualmente conta 320mila bottiglie per 13 etichette fra Docg e Doc - con ulteriori 25mila bottiglie prodotte.
"Questa acquisizione ci rende molto orgogliosi di poter lavorare ad un altro grande vigneto, a mio parere l'unico modo per fare grandi vini - spiega Matteo Sardagna Einaudi - All'estero, nei mercati piu' attenti e sensibili, si sta sempre piu' differenziando il carattere dei vini Barolo in base alla sottozona, tanto che ormai ci sono ristoranti prestigiosi in cui le carte dei vini sono divise per comune di produzione".
L'Azienda guidata da Matteo Sardagna Einaudi e' presente sui mercati mondiali principali, come Stati Uniti, Canada, Europa e Cina. (AGI)
Chc