Torino: Appendino, ordinanza Comune limita gioco azzardo

(AGI) - Torino, 27 set. - Un'ordinanza per limitare il gioco d'azzardo a Torino ...

(AGI) - Torino, 27 set. - Un'ordinanza per limitare il gioco d'azzardo a Torino e' stata presentata oggi dal sindaco Chiara Appendino e dall'assessore comunale al Commercio Alberto Sacco nel corso della seduta congiunta della Conferenza dei Capigruppo e della IV Commissione consiliare. L'ordinanza, ha spiegato il sindaco, si richiama alla legge n. 9 emanata dalla Regione Piemonte lo scorso 2 maggio sulle Norme per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del gioco d'azzardo patologico. Tale legge infatti prevede che i Comuni, per esigenze di tutela della salute e della quiete pubblica, nonche' di circolazione stradale, entro novanta giorni dall'entrata in vigore della legge, dispongano limitazioni temporali all'esercizio del gioco per una durata non inferiore a tre ore nell'arco dell'orario di apertura previsto, al'interno di sale da gioco, sale scommesse, esercizi pubblici e commerciali, circoli privati e tutti i locali pubblici o aperti al pubblico.
Torino ha scelto di consentire il gioco per otto ore al giorno, dalle 14 alle 18 e dalle 20 alle 24 spezzando lorario su indicazione delle Asl per evitare sessioni di gioco troppo lunghe. Il mancato rispetto delle limitazioni allorario dell'esercizio del gioco sara' soggetto alla sanzione amministrativa da 500 a 1.500 euro per ogni apparecchio per il gioco, con la chiusura definitiva degli apparecchi qualora vengano commesse tre violazioni, anche non continuative, nel corso di un biennio.
"E' un?ordinanza - ha precisato Appendino - che si pone in continuita' con quanto gia' fatto dalla precedente amministrazione".
Il tema della prevenzione e del contrasto al gioco dazzardo patologico verra' approfondito in prossime sedute consiliari, come richiesto da consigliere e consiglieri di maggioranza e opposizione. (AGI)
To1/Bru