Terremoto:ad Alba la piccola Giorgia salvata dopo 17 ore da sisma

(AGI) - Torino, 13 ott. - E' ospite, in questi giorni, ad Alba, nel cuneese, la ...

(AGI) - Torino, 13 ott. - E' ospite, in questi giorni, ad Alba, nel cuneese, la piccola Giorgia Rinaldo, la bambina di quattro anni salvata dopo diciassette ore dalle macerie del terremoto, che ha colpito il Centro Italia, il 24 agosto scorso e che ha lasciato tra le vittime la sorellina Giulia di 11 anni.
Giorgia con il papa' Fabio, la mamma Michela e la nonna, sono stati accolti dal sindaco di Alba Maurizio Marello.
La famiglia Rinaldo e' ad Alba grazie a Beppe Scavo, proprietario del ristorante 'Savona', colpito dalla vicenda delle due bimbe romane travolte dal terremoto mentre erano in vacanza dalla nonna. Beppe Scavo ha organizzato nel suo locale una cena raccolta fondi da destinare interamente alla bambina ed ha voluto consegnarla ad Alba regalando, insieme ad altre famiglie della citta', un soggiorno di due giorni nelle Langhe alla famiglia Rinaldo, con pranzo in alcuni rinomati ristoranti del territorio.
La somma raccolta pari a 2 mila e 500 euro e' stata consegnata a Giorgia e alla sua famiglia, in Comune, davanti al sindaco Maurizio Marello.
"E' stato un gesto che ci ha colpiti molto. E' stato molto bello ? dicono papa' Fabio e mamma Michela ? Incontreremo Papa Francesco il 26 di ottobre, per il resto abbiamo ricevuto tanta solidarieta' dal popolo italiano e dalla comunita' coreana in Italia e in America. Abbiamo avuto la vicinanza di tanta gente che non ci conosce ma ci e' stata molto vicina con il cuore".
"Ho visto in televisione il funerale delle vittime ? spiega Beppe Scavo - Ho visto la bara bianca ed il vigile del fuoco che leggeva un messaggio chiedendo scusa a Giulia, la sorella di Giorgia, per non essere riuscito ad arrivare prima per salvarla. Sono rimasto profondamente colpito. Ho due nipotine coetanee delle due bambine e volevo fare qualcosa per dare un aiuto. Non volevo intermediari. - aggiunge - Ho chiesto ai miei amici se volevano partecipare ad una cena di solidarieta'. Sono venuti, hanno dato il loro contributo e l'intero incasso della serata lo consegno a Giorgia ed alla sua famiglia".(AGI)Chc


Chc