Salute: Consiglio regionale Piemonte, cure domiciliari in Lea

(AGI) - Torino, 6 set. - Con due votazioni all'unanimita' il Consiglio regionale...

(AGI) - Torino, 6 set. - Con due votazioni all'unanimita' il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato due mozioni, una primo firmatario il presidente Mauro Laus e l'altra presentata dal M5S, sulle attivita' di assistenza tutelare domiciliare.
La prima, di maggioranza, e' stata illustrata dal primo firmatario, il presidente dell'assemblea Mauro Laus che ha sottolineato come "sia ripresa in queste ore la
discussione in seno alla Conferenza Stato Regioni sullo schema di decreto sui nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza) che sostituira' quello vigente. Nell'ambito della Conferenza al Piemonte e' affidato il coordinamento degli assessori alla Sanita'. Quest'atto di indirizzo e' un ulteriore doveroso tentativo di sciogliere l'ultimo nodo rimasto, quello del riconoscimento pieno del diritto all'assistenza tutelare nell'ambito delle cure domiciliari riservate ai malati
cronici non autosufficienti. In particolare, al momento, il servizio sanitario copre il 50% dei costi di assistenza tutelare unicamente se di tipo professionale". Lamozione chiede, quindi, che "siano riconosciute anche le prestazioni fornite in modo informale volontariamente dai familiari prevedendo altresi' un contributo forfettario per queste prestazioni rese 24 ore su 24".(AGI)
Chc