Imprese: Torino, dopo tre anni e mezzo stime tornano positive

(AGI) - Torino, 24 mar. - Torna l'ottimismo dopo oltre tre annifra le imprese torinesi. E' quanto evidenzia l'indaginecongiunturale relativa al secondo trimestre dell'anno,dell'Unione Industriale di Torino, su un campione di 250aziende, che evidenzia un miglioramento, pari a circa 20 puntipercentuali, per i principali indicatori come occupazione,ricorso alla cig, tasso di utilizzo degli impianti eredditivita'. Gli unici segnali meno positivi sono relativiall'attivita' di investimento. In particolare, per quantoriguarda il settore dei servizi, il saldo relativo ad attivita'ed ordinativi migliora di circa 15 punti; quellosull'occupazione di quasi 20 punti e

(AGI) - Torino, 24 mar. - Torna l'ottimismo dopo oltre tre annifra le imprese torinesi. E' quanto evidenzia l'indaginecongiunturale relativa al secondo trimestre dell'anno,dell'Unione Industriale di Torino, su un campione di 250aziende, che evidenzia un miglioramento, pari a circa 20 puntipercentuali, per i principali indicatori come occupazione,ricorso alla cig, tasso di utilizzo degli impianti eredditivita'. Gli unici segnali meno positivi sono relativiall'attivita' di investimento. In particolare, per quantoriguarda il settore dei servizi, il saldo relativo ad attivita'ed ordinativi migliora di circa 15 punti; quellosull'occupazione di quasi 20 punti e il ricorso alla cig scendeal di sotto del 10%. "Il miglioramento delle attese delleimprese torinesi - ha sottolineato la presidente degliindustriali torinesi Licia Mattioli - riflette la positivaevoluzione del contesto nazionale ed internazionale. Riduzionedel prezzo del petrolio, quantitative Easing, consolidamentodella ripresa europea contribuiscono a delineare condizioni dimercato certamente piu' favorevoli rispetto ai mesi scorsi".Per quanto riguarda il comparto manifatturiero, le attese suilivelli produttivi tornano positive dopo 13 trimestri; il saldoottimisti-pessimisti migliora di 19 punti rispetto a dicembre,da -4,4 a +11,8 punti percentuali. Il saldo sull'occupazionepassa da -2,8% a +6,9%, tornando sopra lo zero dopo 13trimestri. Si rafforzano le attese sull'export.(AGI)Chc