Pmi: Marche, aziende del jeans rilancia a Barcellona

(AGI) - Ascoli Piceno 5 giu. - Il distretto del jeans del suddelle Marche si rilancia a Barcellona, alla Fierainternazionale "Denim Premier Vision". Lo rende noto DorianaMarini, titolare di un impresa del settore e presidenteprovinciale Ascoli di Cna Federmoda. "Per promuovere erilanciare quella che una volta era chiamata la denim valley -dice Marini - puntiamo su stile italiano, saper fare,sostenibilita', rispetto dell'ambiente e di chi lavora.All'evento di Barcellona, che e' un' importantissima vetrinaabbiamo avuto l'occasione di presentare a livellointernazionale la nostre rete its. Ovvero il network di aziendeitaliane delle

(AGI) - Ascoli Piceno 5 giu. - Il distretto del jeans del suddelle Marche si rilancia a Barcellona, alla Fierainternazionale "Denim Premier Vision". Lo rende noto DorianaMarini, titolare di un impresa del settore e presidenteprovinciale Ascoli di Cna Federmoda. "Per promuovere erilanciare quella che una volta era chiamata la denim valley -dice Marini - puntiamo su stile italiano, saper fare,sostenibilita', rispetto dell'ambiente e di chi lavora.All'evento di Barcellona, che e' un' importantissima vetrinaabbiamo avuto l'occasione di presentare a livellointernazionale la nostre rete its. Ovvero il network di aziendeitaliane delle Marche e del nord dell'Abruzzo, che si sonoimpegnate a sottoscrivere un codice di sostenibilita' nellaproduzione, il lavaggio e finissaggio tessuti denim. Un passoimportante - prosegue la presidente Doriana Marini - perche'garantisce che tutte le fasi del sistema produttivo sianorealmente rispettose, non solo dell'ambiente ma anche perquello che riguarda il trattamento dei lavoratori el'equilibrio famiglia-lavoro, argomento delicato e sensibilesoprattutto per le donne lavoratrici. " La presidente di CnaFedermoda di Ascoli Piceno, ha chiuso il suo intervento aBarcellona con la firma del Decalogo di responsabilita' esostenibilita' nella filiera del Denim. Grazie all'azione Cnae' stato fatto un ampio monitoraggio del territorio piceno eteramano, scoprendo che sono ancora attive, con le loroproduzione e soprattutto con il loro saper fare, decine dipiccole e medie imprese che negli anni '70 e '80 hanno resofamoso il distretto del jeans. Primo atto di questa "rinascita"la costituzione di una rete d'imprese che conta gia'l'interesse e l'adesione di una decina di aziende. (AGI)Ap1/Sep