Crisi: Unioncamere Marche, crescita imprese attive in III trim

(AGI) - Pesaro, 1 nov. - Per il secondo trimestre consecutivo,secondo i dati Movimprese, elaborati dal Centro Studi diUnioncamere, nelle Marche il numero di coloro che hanno avviatonuove attivita' ha superato quello delle chiusure aziendali:tra i primi di luglio e la fine di settembre, sono nate 1.876imprese, mentre a cessare l'attivita' sono state in 1.727, conun saldo positivo di 149 unita'. Alberghi, ristoranti e impresedi servizi sono le aziende in aumento nel terzo trimestre 2014.In particolare, secondo il centro studi Unioncamere Marche, afar registrare il maggior incremento sono state le attivita'

(AGI) - Pesaro, 1 nov. - Per il secondo trimestre consecutivo,secondo i dati Movimprese, elaborati dal Centro Studi diUnioncamere, nelle Marche il numero di coloro che hanno avviatonuove attivita' ha superato quello delle chiusure aziendali:tra i primi di luglio e la fine di settembre, sono nate 1.876imprese, mentre a cessare l'attivita' sono state in 1.727, conun saldo positivo di 149 unita'. Alberghi, ristoranti e impresedi servizi sono le aziende in aumento nel terzo trimestre 2014.In particolare, secondo il centro studi Unioncamere Marche, afar registrare il maggior incremento sono state le attivita' dialloggio e ristorazione (+53), seguite dalle agenzieimmobiliari (+28) e dai servizi alle imprese (+28); positivianche i dati degli altri servizi (+27), delle attivita'finanziarie e assicurative (+26), professionali e di consulenza(+23), di informazione e comunicazione (+12). Resta inveceancora pesante il dato delle costruzioni (-95),dell'agricoltura (-55) e del manifatturiero (-55), mentre perdeimprese anche il commercio (-26). Nel manifatturiero i settoriche hanno perso piu' imprese sono stati il calzaturiero (-25),la meccanica (-22) e il mobile (-10). La disaggregazione dellenuove imprese per ragione sociale conferma la continua crescitadelle societa' di capitale (+237) e il calo delle societa' dipersone (-12) e imprese individuali (-108) che, per la primavolta da vent'anni a questa parte, scendono sotto quota 100mila (sono 99.962), anche se continuano a rappresentare il 57%delle 174.646 imprese marchigiane. Sul territorio regionale, laprovincia che fa registrare i dati migliori e' quella di Anconadove, tra luglio e settembre, sono nate 567 imprese e ne sonocessate 455, con un saldo positivo di 112 unita'. Bene anchePesaro-Urbino (+40), Ascoli Piceno (+28) e Fermo (+9); incontrotendenza Macerata, dove hanno avviato l'attivita' 420aziende, ma hanno chiuso i battenti in 460. (AGI)Pu1/Mav