Crisi: Ires Marche, 3, 5 mln ore di cig a giugno, 25 mln da gennaio

(AGI) - Pesaro, 22 lug. - Nelle Marche, le ore di cassaintegrazione autorizzate nel solo mese di giugno sono state3,54 milioni, delle quali 743 mila di ordinaria, 1,8 milioni distraordinaria e 500 mila di ore di cassa in deroga. E' quantoemerge dai dati resi noti dall'Inps ed elaborati dall'IresMarche, il centro studi della Cgil regionale. Rispetto a giugno2013, le ore complessive sono diminuite del 10,1%; inparticolare, e' in frenata la cig ordinaria e quella in deroga,mentre sono aumentati i livelli di cassa straordinaria. Nelprimo semestre di quest'anno, sono state autorizzatecomplessivamente

(AGI) - Pesaro, 22 lug. - Nelle Marche, le ore di cassaintegrazione autorizzate nel solo mese di giugno sono state3,54 milioni, delle quali 743 mila di ordinaria, 1,8 milioni distraordinaria e 500 mila di ore di cassa in deroga. E' quantoemerge dai dati resi noti dall'Inps ed elaborati dall'IresMarche, il centro studi della Cgil regionale. Rispetto a giugno2013, le ore complessive sono diminuite del 10,1%; inparticolare, e' in frenata la cig ordinaria e quella in deroga,mentre sono aumentati i livelli di cassa straordinaria. Nelprimo semestre di quest'anno, sono state autorizzatecomplessivamente 25 milioni di ore di cig, di poco inferiori aivalori dello stresso periodo del 2013 (-0,9%), che si erachiuso con il record di ore di cassa autorizzate dall'iniziodella crisi. Se da un lato e' diminuito il ricorso alla cassaintegrazione ordinaria, per la Cgil regionale sono rimastecostanti "le elevate richieste di cig in deroga", mentre e'quasi raddoppiato il ricorso alla straordinaria. Meccanica,mobile e chimico sono i settori in cui si sono registrati gliincrementi piu' significativi di cassa straordinaria. Per laCgil Marche, "anche per il 2014 sembrano essere tutteconfermate le preoccupazioni per il quadro produttivo esoprattutto occupazionale marchigiano". Preoccupa, inparticolare, "la condizione di migliaia di lavoratorimarchigiani, che da troppi mesi vivono senza la copertura degliammortizzatori sociali in deroga". (AGI)Pu1/Mav