Crisi: Bankitalia, ristagna economia Marche in primi 9 mesi

(AGI) - Pesaro, 18 nov. - Nella prima parte del 2014,l'economia marchigiana ha continuato a ristagnare e i segnalidi ripresa, che si erano manifestati sul finire del 2013, sonostati in larga misura disattesi. E' quanto emergedall'aggiornamento congiunturale del 2014, realizzato dallasede di Ancona della Banca d'Italia. In base al sondaggio su uncampione di 300 aziende, condotto a inizio autunno, nei priminove mesi dell'anno l'attivita' industriale e' risultatastazionaria e, nei mesi estivi, il quadro congiunturale si e'ancora deteriorato. Le attese degli imprenditori per i prossimimesi non prefigurano un miglioramento, anche se

(AGI) - Pesaro, 18 nov. - Nella prima parte del 2014,l'economia marchigiana ha continuato a ristagnare e i segnalidi ripresa, che si erano manifestati sul finire del 2013, sonostati in larga misura disattesi. E' quanto emergedall'aggiornamento congiunturale del 2014, realizzato dallasede di Ancona della Banca d'Italia. In base al sondaggio su uncampione di 300 aziende, condotto a inizio autunno, nei priminove mesi dell'anno l'attivita' industriale e' risultatastazionaria e, nei mesi estivi, il quadro congiunturale si e'ancora deteriorato. Le attese degli imprenditori per i prossimimesi non prefigurano un miglioramento, anche se la dispersionedei giudizi e' elevata: una parte delle aziende, specie quelledi maggiore dimensione, segnala una crescita del fatturato. Trai settori, le difficolta' restano piu' accentuate perl'edilizia: nel primo semestre di quest'anno, il calo degliscambi immobiliari, in atto ormai da 7 anni, secondo l'indaginedi Banca d'Italia si e' interrotto. La produzione dell'ediliziasi e' pero' ancora fortemente ridotta, condizionata dalconsistente volume di abitazioni invendute e dalla debolezzadegli investimenti delle imprese. Dall'indagine merge anche chela domanda estera, pur rimanendo piu' sostenuta di quellainterna, si e' affievolita: la dinamica e' stata fortementeinfluenzata dal comparto farmaceutico e da quello petrolifero;al netto di questi settori, infatti, le esportazioni sonorisultate stazionarie. Sono calate le vendite dei principalicomparti di specializzazione delle Marche, qualielettrodomestici, mobili e calzature, che risentono soprattuttodelle difficolta' sui mercati dell'Europa centro orientale.(AGI)Pu1/Sep