Case: cresce richiesta immobili dall'estero, +52% nel primo sem. 2016

(AGI) - Ascoli Piceno 14 lug.- Le richieste di immobili italiani da parte degli ...

(AGI) - Ascoli Piceno 14 lug.- Le richieste di immobili italiani da parte degli investitori esteri che cercano una seconda casa in Italia crescono del 52,4%, secondo i dati semestrali di Gate-Away.com, il primo portale immobiliare dedicato ai potenziali acquirenti stranieri, con sede ad Ascoli Piceno. La Germania conquista il primo posto della classifica del report dedicata alle nazionalita', ottenendo il 15,16% sul totale delle richieste in arrivo nel primo semestre del 2016.
Seguono gli Stati Uniti (14,27%), stabili al secondo posto come l'anno passato, e la Gran Bretagna (13,67%). La top ten vede poi in lista la Francia(7,19%), il Belgio (6,78%), l'Olanda (5,60%), la Svizzera (4,88%), la Svezia (4,03%), il Canada (2,63%) e il Brasile (1,52%).
Lo sforzo di una promozione all'estero piu' strutturata sembra sortire gli effetti voluti, soprattutto attenuando gli effetti potenzialmente negativi della Brexit e la sua influenza su tutti gli altri Paesi europei. "Nonostante la momentanea battuta di arresto degli inglesi dovuta all'incertezza della Brexit - commenta Simone Rossi, direttore generale di Gate-away.com - nel complesso il bilancio e' positivo. Gli inglesi, notoriamente lo zoccolo duro degli investitori immobiliari in Italia, sono in crescita seppur con un tasso meno sostenuto (22,28%) rispetto a quello generale, passando dal primo al terzo posto della classifica relativa alle nazionalita', scambiandosi di posto con i tedeschi. I britannici hanno iniziato da un po' di tempo a dirigere il loro interesse verso mete italiane alternative con budget meno impegnativi. Con l'avvento della Brexit questo trend si sta consolidando e forse rappresenta anche un'occasione per aree dell'Italia piu' defilate. Altro discorso invece per i tedeschi che stanno incrementando le richieste a ritmi notevoli (+119,25%)".
"Una nota particolare va dedicata a Israele e Olanda - aggiunge Simone Rossi - che crescono rispettivamente del 202,86% e del 102,59%". Il report semestrale stilato da Gate-away.com fornisce una immagine del nostro paese che, secondo la percezione estera, e' "una destinazione ideale per l'acquisto di una seconda casa". Mentre il prezzo medio delle proprieta' richieste si attesta sui 435mila euro, oltre il 67% riguarda immobili che hanno un valore fino a 250mila euro e il segmento lusso si ritaglia una fetta consistente del 14,31%.
Per quanto riguarda la tipologia, la scelta cade soprattutto su immobili indipendenti piu' che su appartamenti, e la maggioranza delle richieste e' per case abitabili (63,50%). Ben il 27,07% delle istanze e' per immobili da ristrutturare, in parte o completamente.
Toscana, Liguria e Puglia si confermano come le regioni preferite, seguite da Lombardia e Umbria che chiudono la top five. Sempre nell'ambito delle performance per regione, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Basilicata e Molise stanno vivendo un momento d'oro rispetto all'anno precedente, con un tasso delle richieste piu' che raddoppiato. Imperia, Como e Brindisi risultano le prime tre province piu' richieste mentreCarovigno, Ostuni e Fivizzano occupano il podio delle citta' che attirano il maggior numero di istanze da parte dei potenziali acquirenti esteri.(AGI)