Truffa: al San Raffaele 28 mln rimborsi irregolari, 9 indagati

(AGI) - Milano, 16 giu. - Nove persone, tra rappresentantilegali, dirigenti e primari del San Raffaele, sono indagate perfalso e truffa aggravata pari a 28 milioni al serviziosanitario nazionale. Stando a quanto si apprende dal comandoprovinciale di Milano, i cui uomini hanno notificato gli avvisidi conclusione delle indagini, le indagini - svolte dal nucleodi polizia tributaria di Milano, coordinate dal sostitutoprocuratore di Milano, Giovanni Polizzi, hanno consentito diaccertare come in diverse unita' operative della strutturasiano stati negli ultimi anni eseguiti oltre 4.000 interventichirurgici in violazione delle norme di accreditamento relative

(AGI) - Milano, 16 giu. - Nove persone, tra rappresentantilegali, dirigenti e primari del San Raffaele, sono indagate perfalso e truffa aggravata pari a 28 milioni al serviziosanitario nazionale. Stando a quanto si apprende dal comandoprovinciale di Milano, i cui uomini hanno notificato gli avvisidi conclusione delle indagini, le indagini - svolte dal nucleodi polizia tributaria di Milano, coordinate dal sostitutoprocuratore di Milano, Giovanni Polizzi, hanno consentito diaccertare come in diverse unita' operative della strutturasiano stati negli ultimi anni eseguiti oltre 4.000 interventichirurgici in violazione delle norme di accreditamento relativealla presenza minima di operatori e anestetisti, nonche' diimpiego di medici specializzandi. A fronte di tali episodi - sispiega - , la struttura ospedaliera ha autocertificato ilmantenimento dei requisiti richiesti per l'accesso al rimborsodella prestazione sanitaria offerta, ottenendo indebitirimborsi per oltre 28 milioni di euro. Nei confronti degli entiche hanno gestito nel tempo la struttura ospedaliera - siconclude - e' stata contestata la responsabilita'amministrativa ai sensi del decreto 231/2001. (AGI)Mi9/Fed

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it