Sindaco Milano: Ncd, ok la fretta ma prima condividiamo contenuti

(AGI) - Milano, 28 set. - "Siamo lieti che anche il resto delcentrodestra si sia finalmente accorto dell'imminenza delleelezioni per il sindaco di Milano, non vorremmo pero' che latroppa fretta porti ora a scelte sbagliate concentrandoci solosul nome del candidato e non sulla centralita' di contenuti eprogramma". Con queste parole il coordinatore lombardo emilanese del Nuovo Centrodestra, Alessandro Colucci, e ilcapogruppo in Regione Lombardia, Luca Del Gobbo, sonointervenuti sul tema delle prossime amministrative di Milano,dopo le dichiarazioni di ieri di Silvio Berlusconi che haassicurato che tra circa una settimana si

(AGI) - Milano, 28 set. - "Siamo lieti che anche il resto delcentrodestra si sia finalmente accorto dell'imminenza delleelezioni per il sindaco di Milano, non vorremmo pero' che latroppa fretta porti ora a scelte sbagliate concentrandoci solosul nome del candidato e non sulla centralita' di contenuti eprogramma". Con queste parole il coordinatore lombardo emilanese del Nuovo Centrodestra, Alessandro Colucci, e ilcapogruppo in Regione Lombardia, Luca Del Gobbo, sonointervenuti sul tema delle prossime amministrative di Milano,dopo le dichiarazioni di ieri di Silvio Berlusconi che haassicurato che tra circa una settimana si trovera' un'intesasul candidato. "In piu' occasioni - prosegue Colucci - abbiamosostenuto la necessita' di creare un luogo di confronto tratutte le forze milanesi di centrodestra per costruire unalleanza, in prospettiva delle prossime amministrative diMilano, che trovi le sue fondamenta in contenuti e valoricondivisi. Per questo poche settimane fa abbiamo invitato ilPresidente Maroni a giocare il ruolo di garante nellaconvocazione di un primo incontro tra i coordinatori regionalidei partiti che oggi governano insieme Regione Lombardia cosi'da discutere i contenuti per Milano". "La fretta - sottolineaDel Gobbo - in questi casi rischia di essere veramente unacattiva consigliera, facendoci anteporre la scelta delcandidato alla condivisione dei valori che ci devono unire esoprattutto al programma che vogliamo presentare ai milanesiper essere realmente alternativi alla sinistra. La maggioranzadi Regione Lombardia e' certamente il modello a cui guardareperche' qui stiamo dimostrando di porre al centro il bene deicittadini e del territorio e non certamente l'affermazione delsingolo partito, elemento che invece sembra caratterizzare gliultimi giorni della politica nazionale dove tutta l'attenzionee' posta sulla 'campagna acquisti'".(AGI)Cre