Rom ucciso in camper a Bergamo da proiettile sparato dall'esterno

(AGI) - Bergamo, 25 feb. - Un delitto pieno di punti oscuri e'stato commesso nelle campagne della Bassa Bergamasca. Lavittima e' un nomade padre di dieci figli, morto per un colpodi pistola mentre la famiglia pensava che si trattasse di unmalore. La morte (resa nota da poco) risale alla notte frasabato e domenica scorsi. Roberto Pantic, 43 anni, nato aPortogruaro, ufficialmente residente in provincia di Torino, inquesti giorni aveva parcheggiato i due camper in cui vive conla moglie e i dieci figli nelle campagna tra Calcio, Antegnatee Cividate al Piano. La

(AGI) - Bergamo, 25 feb. - Un delitto pieno di punti oscuri e'stato commesso nelle campagne della Bassa Bergamasca. Lavittima e' un nomade padre di dieci figli, morto per un colpodi pistola mentre la famiglia pensava che si trattasse di unmalore. La morte (resa nota da poco) risale alla notte frasabato e domenica scorsi. Roberto Pantic, 43 anni, nato aPortogruaro, ufficialmente residente in provincia di Torino, inquesti giorni aveva parcheggiato i due camper in cui vive conla moglie e i dieci figli nelle campagna tra Calcio, Antegnatee Cividate al Piano. La moglie lo ha portato in in ospedaleparlando di un grave malore con emorragia, senza accorgersi chel'uomo aveva un foro di proiettile sulla nuca. Un calibro 9 cheera stato esploso dall'esterno forando le pareti del camper. Icarabinieri del Nucleo investigativo di Bergamo hanno trovatodei bossoli nella zona dove il camper del 43enne era in sosta estanno quindi indagando sull'omicidio. Oggi sara' eseguital'autopsia. (AGI) Bg1/Car