Omicida arrestato a Milano dopo 15 anni di latitanza

(AGI) - Milano, 1 dic. - Si e' presentato ieri insieme aun'altra persona in un albergo di Viale Murillo, zona Fiera,esibendo un passaporto intestato a tale Rade Konic,nazionalita' montenegrina, ma il documento era falso. Gliagenti della Questura di Milano, scattata la segnalazione, sonoriusciti a risalire alla vera identita' dell'uomo, unmalvivente che sembrava scomparso nel nulla: si tratta diDragan Petrovich, 41 anni, nato nell'ex Jugoslavia e latitantedal 1999. Petrovich doveva scontare 29 anni di reclusione pervari reati, tra cui un omicidio commesso negli anni '90, aFirenze, dove durante una lite uccise

(AGI) - Milano, 1 dic. - Si e' presentato ieri insieme aun'altra persona in un albergo di Viale Murillo, zona Fiera,esibendo un passaporto intestato a tale Rade Konic,nazionalita' montenegrina, ma il documento era falso. Gliagenti della Questura di Milano, scattata la segnalazione, sonoriusciti a risalire alla vera identita' dell'uomo, unmalvivente che sembrava scomparso nel nulla: si tratta diDragan Petrovich, 41 anni, nato nell'ex Jugoslavia e latitantedal 1999. Petrovich doveva scontare 29 anni di reclusione pervari reati, tra cui un omicidio commesso negli anni '90, aFirenze, dove durante una lite uccise a pugni un connazionale.Il litigio era scoppiato per ragioni di controllo delterritorio: tanto l'assassino che la vittima, infatti, eranodue sfruttatori di prostitute. Petrovich, in particolare, si e'macchiato di comportamenti aberranti: a suon di calci e pugniaveva costretto l'ex convivente a prostituirsi durante e subitodopo la gravidanza. Da 15 anni non si aveva alcuna notizia diPetrovich, fino a ieri, quando e' stato finalmente ammanettato.(AGI)Mi9/Dan