Milano: Sala, su sicurezza coordinamento interforze per emergenze

(AGI) - Milano, 1 apr. - Un centro di coordinamento interforze sulla dsicurezza ...

(AGI) - Milano, 1 apr. - Un centro di coordinamento interforze sulla dsicurezza "per le piccole e grandi emergenze quotidiane". No invece a un "modello sicurezza da 'Rambo', come vorrebbe "il Centrodestra che investe su negativita' e paura". A proporlo e' il candidato sindaco per il centrosinistra a Milano Giuseppe Sala. "A un modello di grandi parole, ma che porta poco - spiega - vogliamo opporne uno che parte dalle regole e dalla loro applicazione intelligente. Mi fa paura l'eccessiva politicizzazione del concetto di sicurezza: a contare davvero non sono i concetti, ma le operazioni, la gestione tecnica del tema".
Secondo Sala "la sicurezza si ottiene con la lotta al degrado, con la consapevolezza di quanto la scuola, l'urbanistica, il commercio, i trasporti possono fare. Questo e' quanto e' stato fatto fin'ora, e da Sindaco proseguiro' con il buon lavoro intrapreso. Vorrei che si creasse un comitato interassessorile dedicato, che nella logica del ragionamento per quartiere verificasse le ragioni dell'insicurezza per eliminarne le cause. L'assessore alla sicurezza sara' percio' una figura centrale, affiancato da altri assessori - scuola, commercio - in un percorso comune. Riprendendo la mia esperienza in Expo, la centrale operativa di via Drago e' un esempio del grande rapporto di collaborazione delle istituzioni attive sul tema sicurezza. Voglio rimettermi al tavolo col prefetto e rilanciare questi modelli virtuosi di collaborazione creando un coordinamento interforze che coinvolga le forze dell'ordine e la polizia locale nella gestione delle piccole e grandi emergenze quotidiane. Da parte nostra abbiamo la tranquillita' di chi ha metodo e 'sa come si fa'. A volte fare grandi dichiarazioni politiche significa nascondersi dietro a vuoti di idee, vuoti di operativita': questo non mi appartiene, non mi nascondo dietro slogan elettorali. Cerchero' soluzioni e avro' al mio fianco persone competenti e che possono aiutarmi a trovarle: sono orgoglioso della mia squadra. Con l'Assessore Granelli e' stato fatto un grande lavoro in questi anni, e insieme proseguiremo su questo percorso. I nostri oppositori investono sul tema della paura, dell'insicurezza, della negativita' a Milano. Noi invece promuoviamo quotidianamente l'internazionalizzazione di Milano, che e' diventata la citta' di riferimento in Italia. Sono due modelli totalmente opposti: in questi anni e' stato dimostrato che il nostro e' il modello vincente. Sono convinto che i cittadini confermeranno la loro fiducia al buon lavoro fatto dalla giunta uscente e alla mia persona: abbiamo dimostrato che la positivita' sta nelle nostre azioni". (AGI)
Red/Car