Lombardia: ok riforma autonomie, agricoltura passa a Regione

(AGI) - Milano, 30 giu. - Le Province lombarde continueranno adesercitare le loro funzioni attuali, a esclusione dellecompetenze in materia di agricoltura, foreste, caccia e pesca,che saranno trasferite alla Regione. Solo la Citta'metropolitana di Milano e la Provincia di Sondrio lemanterranno. E' quanto prevede il progetto di legge approvatodal Consiglio regionale, con il voto favorevole dellamaggioranza di centrodestra, l'astensione del PartitoDemocratico e del Patto civico e il voto contrario delMovimento 5 Stelle. In totale, nel 2015, la Regione eroghera'195 milioni di euro alle Province lombarde per le funzionidelegate. Verranno

(AGI) - Milano, 30 giu. - Le Province lombarde continueranno adesercitare le loro funzioni attuali, a esclusione dellecompetenze in materia di agricoltura, foreste, caccia e pesca,che saranno trasferite alla Regione. Solo la Citta'metropolitana di Milano e la Provincia di Sondrio lemanterranno. E' quanto prevede il progetto di legge approvatodal Consiglio regionale, con il voto favorevole dellamaggioranza di centrodestra, l'astensione del PartitoDemocratico e del Patto civico e il voto contrario delMovimento 5 Stelle. In totale, nel 2015, la Regione eroghera'195 milioni di euro alle Province lombarde per le funzionidelegate. Verranno stanziati anche 10 milioni di euro per iltrasporto a scuola degli studenti disabili. Il testo, che riguarda la riforma del sistema delleautonomie, in attuazione della legge Delrio, prevede che leconcessioni idriche, le dighe, la destinazione transfrontalieradi rifiuti e le risorse geotermiche facciano capo alla Regione.Tuttavia la Provincia di Sondrio, il cui territorio e'interamente montano e alla quale vengono riconosciuteparticolari forme di autonomia, manterra' le competenze inmateria di concessione e autorizzazione per le grandiderivazioni ad uso idroelettrico. Inoltre a Sondrio verra'riconosciuta la compartecipazione agli introiti derivanti daimposte e tasse riscosse, in particolare per quanto riguarda ilbollo auto. In materia di trasporto pubblico locale, il territoriodella regione viene suddiviso in sette bacini omogeneicorrispondenti ai confini amministrativi di Bergamo, Brescia,Como-Lecco-Varese, Cremona-Mantova, Milano-Monza Brianza,Lodi-Pavia, Sondrio ed in ciascuno di essi viene costituitaun'agenzia che provvede alla programmazione e all'affidamentodei servizi di trasporto subentrando nella titolarita' deicontratti di servizio sottoscritti dal enti locali. (AGI) Mi4

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it